WhatsApp, da oggi è possibile inviare file e documenti

Ray Tomlinson, l’inventore della posta elettronica, ci ha lasciati proprio qualche giorno fa. La sua intuizione fu geniale e la sua creatura vive ancora oggi, mettendo in connessione miliardi di persone. L’e-mail nacque nel 1971 per consentire un proficuo scambio di messaggi tra gli utilizzatori di Arpanet, una primordiale forma di Internet ante litteram. La “chiocciola” costituisce il sistema contemporaneo di comunicazione (scritta) dominante, ma la tecnologia aumenta la sua velocità giorno dopo giorno, notifica dopo notifica, e ciò che sembra moderno diviene preistoria dopo qualche mese.

WhatsApp, il più famoso servizio di messaggistica istantanea al mondo, ha infatti deciso di ampliare le suewhatsapp_documenti funzioni: la possibilità di inviare documenti diversi da foto, video e clip audio. La novità è disponibile per iOS e Android, ma non per WhatsApp Web né per Windows Phone e Windows 10 Mobile.

Per inviare un file Word, Excel o Pdf sarà sufficiente toccare il comando per mandare allegati: la graffetta in alto a destra su Android oppure la freccia verso l’alto – che si trova in basso a sinistra – su iOS. A questo punto potremo selezionare la voce che preferiamo per trasferire al destinatario il documento relativo.
Il Pdf, per esempio, sarà mostrato in anteprima, con tanto di numero di pagine e grandezza del file, e si potranno pescare documenti anche da Google Drive, Dropbox, e iCloud Drive.

Con questa nuova funzione, WhatsApp diverrà ancora di più un’alternativa valida alla posta elettronica, strumento dalla grande storia ma mal digerito da molte persone. La spunta blu certificherà finalmente la “presa visione” di un qualcosa di interessante.

Fabrizio Brancaccio