Vestiaire Collective spegne 11 candeline.

Vestiaire Collective
Vestiaire Collective

Vestiaire Collective, 11 candeline per il sito web leader nella rivendita di articoli pre-loved di lusso.

Come è nato il sito web leader nella rivendita di articoli pre-loved di lusso? 

L’acquisto e la vendita di pezzi con una storia alle spalle contribuisce a dare un senso di tradizione.

I consumatori si affezionano ai pezzi, ecco perché condividerli con una comunità regalala loro una storia e un’anima. 

Sophie Hersan, co-founder di Vestiaire Collective.

Una giacca Tweed di Chanel, pantaloni in pelle di Christian Dior, un orologio vintage di Cartier, una pochette Jige in coccodrillo di Hermès e tanti altri accessori sono solo una parte di ciò che si può trovare su Vestiaire Collective, sito web leader nella rivendita di articoli pre-loved di lusso.

Con oltre 9 milioni di utenti amanti della moda, distribuiti su 50 paesi, con uffici a Parigi, Londra, New York, Milano, Berlino e Hong Kong, Vestiaire Collective festeggia i suoi primi 11 anni di attività.

Come ogni progetto rivoluzionario nasce da un’idea brillante, questa si deve a tre amici che a Parigi nel 2009 hanno tratto ispirazione semplicemente dall’osservare le abitudini di acquisto dei propri coetanei, la maggior parte dei quali possedeva capi che non utilizzava più ed era alla ricerca di rivenderli in sicurezza.

In linea con una tendenza emergente tra i bloggers: utilizzare i propri spazi virtuali per la vendita, individuarono un’opportunità sul mercato per dedicarsi alla rivendita online e consentire ai membri di acquistare e vendere da qualsiasi parte del mondo.

La mission era porre la circolarità al centro dell’ecosistema della moda e della mentalità del consumatore per incoraggiare gli utenti a viverla in modo più sostenibile.

A undici anni da quella data, che ha sovvertito completamente le dinamiche dell’epoca, oggi su Vestiaire Collective sono caricati migliaia di  nuovi articoli nella community a cadenza settimanale, capi ricercatissimi messi a disposizione ogni giorno per i clienti in tutto il mondo.

Ogni capo ha un’anima e la sua storia da raccontare, condividerli da un senso di tradizione, l’appartenenza a una community di appassionati di moda di tutto il mondo fa pensare a una grande famiglia.

Una vera e propria esperienza da vivere.

Vestiaire Collective

Il fashion detox infonde gioia perché l’approccio eco-fashionista è gratificante per le nuove generazioni che stanno abbracciando la propria unicità diversificandosi dalla massa, scovando pezzi unici e introvabili.

L’imprevedibilità della fase di vendita rende i mercati online più emozionanti del tradizionale e-commerce, come un’enorme caccia a tesoro.

Un team di professionisti, con una grande conoscenza dei prodotti di lusso, controlla ogni articolo inviato per essere venduto su Vestiaire Collective.

 ll nostro team è composto da specialisti interni che provengono da un background di moda di lusso e case d’aste con una formazione specifica nel settore, sia per le collezioni contemporanee che vintage.

Esperti specializzati che lavorano su articoli in pelle, gioielli, orologi, prêt-à-porter e accessori.

spiega  Sophie Hersan, co-founder di Vestiaire Collective.

Vestiaire ha contribuito a cambiare la percezione del mercato vintage, insegnando al consumatore che l’usato è il modo perfetto per accedere ai prodotti che desiderano in un modo più sostenibile e conveniente.

LEGGI ANCHE ### IMMA LIQUORI DA SAN GIOVANNI A TEDUCCIO AI GRATTACIELI DI MANHATTAN

Lascia un commento