Ugo Patierno: la rinascita di uno chef

Ugo Patierno chef

Ugo Patierno chef per passione! La sua storia nasce dall’amore per la cucina che nutre sin da bambino. 

Ugo Patierno inizia a dilettarsi ai fornelli a soli 10 anni, e quasi per gioco all’età di 14 anni prende una decisione molto importante: trasferirsi a Roccaraso per studiare cucina all’Ipsar che allora era una delle migliori scuole in cui apprendere l’arte della cucina.

Appena diplomato inizia a lavorare per la società del Lanciano Calcio, diventando lo chef ufficiale della squadra che segue in giro per l’Italia.

Per il giovane questa rappresenta oltre che una grandissima opportunità anche un trampolino di lancio nel mondo della ristorazione.

In Abruzzo Ugo conosce Martina, una bellissima ragazza che ricoprirà un posto speciale nel cuore del giovane chef. 

La sua vita improvvisamente verrà travolta da una tempesta violenta ed inaspettata.

È il 6 aprile 2009 quando L’Aquila è devastata dal fortissimo terremoto, la città è distrutta ed Ugo non ha notizie della sua Martina.

Dopo qualche giorno di attesa, la tragica notizia, Martina è rimasta vittima di quella catastrofe. 

Improvvisamente il mondo di Ugo crolla e sprofonda in uno stato di depressione acuto rifugiandosi nel cibo.

In breve tempo ingrassa a dismisura, la sua vita è incentrata sul lavoro e sul cibo.

Lascia la squadra del Lanciano per intraprendere una nuova strada, apre così due ristoranti in Abruzzo isolandosi completamente.

Quando non lavora trova rifugio nel cibo arrivando a pesare 248kg.

Ha difficoltà motorie, la sua salute è a rischio e si sente discriminato.

È oggetto di scherno anche pubblicamente.

L’obesità è un incubo che troppo spesso viene sottovalutato ed ignorato, chi porta con se questo fardello vive nell’ombra in una società che diventa nemica. 

Ugo Patierno chef

Dopo un periodo di buio totale, motivato anche dalla mamma Adelaide preoccupata per le condizioni di salute del figlio, decide di sottoporsi ad un intervento chirurgico di riduzione dello stomaco.

Dopo una lunga convalescenza ed una serie di interventi di chirurgia estetica la vita di Ugo sembra sbocciare nuovamente.

Scosso dagli eventi e dal suo passato, dopo pochi giorni decide di partire e di allontanarsi dall’Italia per immergersi totalmente in nuove avventure.

Inizia così un tour di esperienze lavorative in giro per il mondo, Londra e gli Stati Uniti rappresentano per Ugo un nuovo percorso in salita ma pieno di soddisfazioni, il giovane chef apprende tecniche innovative che mutuerà nella sua terra.

La vita di Ugo Patierno torna ad essere ricca di successi, lo chef vive una vera e propria rinascita grazie a nuove ispirazioni e nuove collaborazioni.

Dopo tanta sofferenza e dopo la sua esperienza all’estero torna in Italia e subito riscuote un grande successo: nel 2018 riceve un riconoscimento come chef emergente presso il Gran Premio internazionale di ristorazione e spesso sarà chiamato come giudice e ospite in Rai. 

Un altro passo importante è la stesura del libro “Metà”, o come lui stesso ama definirlo “meta da raggiungere”.

Metà di Ugo Patierno chef

Il libro è un concentrato di ricette e di tecniche di cucina a bassa temperatura grazie alle quali è possibile preparare ogni tipo di alimento restando in forma.

Il libro rappresenta il suo riscatto personale e infonde speranza per chi vive lo stesso incubo di Ugo.

Mosso appunto dalla voglia di motivare chi ha avuto il suo stesso problema, lo chef  ha deciso di devolvere il 50% del ricavato del libro in beneficenza per sostenere la  Onlus “La Rinascita” impegnata a combattere l’obesità. 

Nonostante i rallentamenti dovuti al Covid, Ugo si è gettato a capofitto in una nuova avventura: il ristorante, pizzeria gourmet di Gaetano Ferrigno,  “Un Senso” a Reggio Emilia, dove lo chef napoletano ha una brigata dal nome “Patiernos Team” formata da Angela, Gaetano e Gennaro.

Lo chef ha fatto del suo peggior nemico, il cibo, il suo più grande alleato.

Oggi Ugo deve la sua fama a ciò che lo stava uccidendo, ha imparato a gestire il cibo, a regolare il senso della fame e della sazietà dimostrando di avere una grande forza interiore. 

Ugo Patierno chef
Oggi ha il pieno controllo sulla sua vita ed è a un passo dal realizzare il suo più grande sogno: aprire un ristorante nella sua città. 

“Mediterranis” sarà il risultato di anni di studio ed esperienze in tutto il mondo, le tecniche assimilate da Ugo sposeranno poi la tradizione partenopea a cui lo chef è legato.

#STORYTELLER: LUCA NAPOLEONE

SCOPRI LO SPECIALE #ETICO DI #3D MAGAZINE

ORDINA LA TUA COPIA OMAGGIO

Lascia un commento