Stile gispy in Primavera – Come abbinare il poncho per un look non convenzionale

Un mix di capi, tipici di uno spirito nomade e un po’ gipsy, sarà l’assoluto must dei prossimi mesi. A metà tra cow-girl e ragazza dall’animo libero, capi come frange, stivali in gomma, tocchi di colori caldi come il rosso e l’arancio, ma anche shorts in jeans e camicie bianche su completi da uomo rivisitati, a dare un tocco classico, avranno la meglio.

Il capo che non può mancare per avere uno stile gipsy è il poncho.

Già visto durante la stagione invernale, utilizzato come capospalla per look monotematici, sarà proprio per i mesi a cavallo con la primavera, che il poncho rivedrà la luce, con colori e tessuti tutti nuovi. Abbinamenti strambi e accessoriati renderanno questo capo tradizionale più avanguardista che mai.

Le texture saranno “pesanti”, ricche e corpose, avvolgenti e piene. Così come gli intarsi – si punterà soprattutto sulle fantasie azteche e afro – e i ricami. Il modello più cool è quello che arriva fino alle ginocchia, con lunghe e fitte frange sui bordi e spacchi laterali, per lasciare scoperte le braccia.

Tre i modi più di tendenza per creare un accostamento vincente:

  1. Con il denim, che crea consapevolezza e riporta agli anni ’70.
  2. Con shorts e camicia a righe, per creare contrasti fantasiosi e poco convenzionali.
  3. Con il chiodo di pelle, da infilare sotto e lasciare che si intraveda dalle maniche. So rock, so folk!

 

Mariagrazia Ceraso

Lascia un commento