Stefania Spampinato: ‘La bellezza dell’improvvisazione’

Dieci anni fa, una giovane ragazza siciliana dal sorriso luminoso e dallo sguardo che coinvolge e afferra, decide di partire per Los Angeles. La sua vita scorre tra provini, lavori, e una vita da costruire pian piano in una terra lontana. Poi, un giorno, arriva un’inaspettata telefonata che porterà Stefania Spampinato sul set di una delle serie più seguite al mondo: Grey’s Anatomy. L’attrice approda nella grande famiglia statunitense nel ruolo dell’affascinante dottoressa Carina De Luca. Conquista ogni cosa, dai colleghi ai fan di tutto il mondo. Carina è il personaggio dinamico, forte e schietto che Stefania aspettava da sempre. I suoi occhi si riempiono di amore per un progetto che la rende una delle giovani promesse italiane più apprezzate nel panorama cinematografico. Così, anche Alessandro Siani la nota, la cerca e la sceglie per il suo nuovo film ‘‘Il giorno più bello del mondo’’, al cinema dallo scorso 31 ottobre.

Stefania Spampinato interpreta Flavia, una scienziata che deciderà di studiare il fenomeno del piccolo Gioele, un bambino dai poteri magici.

‘’In questa storia, ci sono dei personaggi femminili molto forti, con una grande personalità. Sin dall’inizio, leggendo il copione, ho amato il personaggio di Flavia, mi sono identificata nella sua forza ma anche nella sua pazienza. Questa donna riesce a studiare la situazione che ha davanti in maniera ponderata, senza mai avere giungere a conclusioni affrettate’’.   – racconta l’attrice.

Il lavoro, la concretizzazione di un’esperienza come questa, hanno plasmato ancora di più il desiderio di Stefania di fare bene il proprio mestiere, con attenzione e passione.

‘Questo film non è una commedia romantica classica. Mi ha colpito questo stile brillante che ha

di raccontare delle storie corali. Mi sono ritrovata a vivere un’esperienza meravigliosa. Ho imparato tante cose, tra cui l’improvvisazione. Quando sono sul set di Grey’s Anatomy, arrivo preparata e mi attengo a ciò che leggo sui copioni. La possibilità di improvvisare in America c’è, ma non sempre è possibile. Sul set del film di Alessandro, ho avuto lo spazio per improvvisare. Mi sembra di aver vissuto un’esperienza fenomenale’.

Tra Los Angeles e Italia, la carriera di Stefania è un vortice di sensazioni, stupore e vita.

‘’Dopo aver finito le riprese, sono tornata a Los Angeles a girare la nuova stagione di Grey’s Anatomy e tutti mi chiedevano: Ma dove sei stata? Hai fatto un corso di improvvisazione? E poi mi dicevano: ‘Sei molto più sciolta. Adesso, dai vita alle parole’. Gli americani hanno apprezzato moltissimo questo elemento in più della mia performance d’attrice. Bisogna avere una struttura di base, dentro di sé, ma poi bisogna anche lasciarsi un po’ andare’’.

Questo viaggio magico tra mare, Vesuvio e set ha incantato questa delicata attrice.

‘’Mi piace dire di aver girato due film a Napoli, uno sul set e l’altro in giro per la città. Napoli è una città meravigliosa che mi ricorda la mia. L’arte napoletana mi ha affascinata. Quando ho visto per la prima volta il Cristo velato, ho pianto per un’ora’’.

E speriamo di poter ancora sentire Stefania Spampinato raccontare le meraviglie che vive e crea. Quelle meraviglie che dovevano capitare proprio a lei, come per magia.

Anna Chiara delle Donne

Lascia un commento