Social World Film Festival 2019: Una Edizione da Record

La Mostra Internazionale del Cinema Sociale a Vico Equense dal 27 luglio al 4 agosto

126 proiezioni tra lungometraggi, documentari, cortometraggi e opere audiovisive per 3mila minuti di programmazione
Attenzione ai nuovi linguaggi tra realtà virtuale, opere realizzate in verticale e grazie all’ausilio degli smartphone
Workshop, seminari, incontri, masterclass, contest
Grandi successi in piazza: “Dumbo”, “Aladdin”, “A star is born”

Si è tenuta dal 27 luglio al 4 agosto la nona edizione del Social World Film Festival di Vico Equense, la Mostra Internazionale del Cinema Sociale che trasforma la città della Penisola Sorrentina nella capitale del cinema impegnato, quello che fa riflettere.

Una edizione 2019 segnata dalla netta apertura ai riflettori internazionali potendo contare su un regista americano come presidente di giuria, Abel Ferrara, una super ospite direttamente dalla “Casa di Carta” di Netflix, Itziar Ituno, e un padrino di fama mondiale, Stefano Accorsi. 500 opere tra lungometraggi, documentari, cortometraggi e opere audiovisive in concorso e fuori concorso in 17 sezioni, con una spiccata attenzione ai nuovi linguaggi come le opere delle sezioni in virtual reality, in verticale e realizzate con gli smartphone.

Opere, di cui 72 in anteprima, che provengono da 60 diverse nazioni dei cinque continenti, per un totale di ben 126 proiezioni per ben 3mila minuti di programmazione dalle 20 del mattino fino a tarda notte.

Sulla locandina campeggia Vittorio De Sica, mito del cinema molto legato alla Penisola Sorrentina, che è stato ricordato con una retrospettiva, incontri e una mostra fotografica.

Non potevano mancare agli omaggi ai registi Franco Zeffirelli, Bernardo Bertolucci e Ugo Gregoretti (già presidente di giuria al festival nel 2013) recentemente scomparsi.

Il festival, definito il più emozionante al mondo da Claudia Cardinale, presidente onorario dal 2017, ha avuto come tema “Viaggio: esplorazione, itinerario, evasione”, con un un focus all’immigrazione.
Al galà d’apertura ha partecipato il padrino Stefano Accorsi, che nel pomeriggio aveva incontrato giovani attori per una masterclass di recitazione, e poi Ivana Lotito, Valentina Romani e Itziar Ituno, l’ispettrice della “Casa di Carta” serie televisiva da record firmata Netflix.
Il cast dell’Amica Geniale, con le giovanissime Ludovica Nasti e Elisa Del Genio, della Compagnia del Cigno e di Gomorra, gli attori Lorenzo Richelmy e Simona Tabasco, il rapper Anastasio, i Bowland, i registi Claudio Giovannesi e Francesco Patierno. Al gran galà di premiazione ospite il regista americano Abel Ferrara, presidente della giuria di qualità.
Tutte le sere, inoltre, sono stati proiettati sul maxischermo in 2k e audio Dolby Sorround i film più premiati della stagione come “Aladdin”, “A star is born”, “Dumbo”, “Camorra” e “La paranza dei Bambini” in arena Loren – piazzale Giancarlo Siani, mentre nel secondo schermo dell’Arena Magnani – Chiostro della SS. Trinità e Paradiso la selezione Focus con le più importanti opere nel Mezzogiorno come “Il Vizio Della Speranza” di Edoardo De Angelis, “Un giorno all’improvviso” di Ciro D’Emilio, “La Sera Della Prima” di Loretta Cavallaro, “Dei” di Cosimo Terlizzi, “Ed è subito sera” di Claudio Insegno.

Monumento, Museo, Mercato europeo del cinema giovane e tour mondiale

Il Social World Film Festival è l’unico festival del cinema in Italia ad essere promotore di un Mercato, un Museo e un Monumento al cinema. Gli ospiti d’onore firmeranno il Wall of Fame, monumento al cinema che vede già gli autografi in bronzo di Claudia Cardinale, Giancarlo Giannini, Ornella Muti, Luis Bacalov, Michele Placido, Stefania Sandrelli, Katherine Kelly Lang, Valeria Golino, Leo Gullotta, Franco Nero, Maria Grazia Cucinotta. Nel 2014 fu inaugurato il Museo del Cinema del territorio e della Penisola Sorrentina: due sale dell’antico palazzo comunale di Vico Equense raccolgono documenti, testimonianze fotografiche, reperti video di tutta la cinematografia girata in questi meravigliosi luoghi.
Per il quarto anno consecutivo si è tenuto il Mercato europeo del cinema giovane, Young Film Market, per dare spazio e forma ad opere indipendenti di giovani autori. Si è discusso della ricerca delle location in Campania con la Film Commission Regione Campania, delle autodistribuzioni di lungomentraggi indipendenti, e un focus dedicato alla Cina con i rappresentanti di Hengdian Group, uno dei dieci gruppi privati cinesi più importanti del Paese fondatore degli Hengdian World Studios, gli studios più grandi del mondo.
Il Mercato, inoltre, ha visto importanti professionisti dell’industria cinematografica, produttori, distributori e registi provenienti da vari paesi, incontrarsi per discutere sulle novità del cinema giovane indipendente. La città costiera si è trasformata in salotto dell’industria cinematografica: dibattiti, conferenze, incontri e video library digitale per offrire on demand centinaia di titoli, tra cortometraggi, documentari, lungometraggi e opere audiovisive indipendenti. Inoltre, la partecipazione ha garantito la possibilità che le opere siano selezionate per la proiezione nei tantissimi eventi internazionali organizzati dal Social World Film Festival, che in soli otto anni hanno coinvolto i cinque continenti per 40 eventi in 28 città tra cui Los Angeles, Hong Kong, Shanghai, New York, Seoul, Berlino, Barcellona, Cannes, Parigi, Istanbul, San Francisco, Tokyo, Londra, Lisbona, Sydney, Tunisi, Rio de Janeiro, Budapest.

Lascia un commento