“Serata d’onore” al Teatro Cilea: Michele Placido omaggia i grandi autori italiani accompagnato dalla voce di Maria Nazionale

Semplicità e umiltà sono parole chiave per descrivere Maria Nazionale, donna #3D a pieno diritto e artista -non potrei immaginare la mia vita senza musica-. Michele Placido si avvale proprio delle sue doti per dar vita a”Serata d’onore”, in scena al Teatro Cilea di Napoli. Poesia e musica al servizio del pubblico per – diffondere la cultura italiana attraverso i grandi autori- ci dice la cantante. È così che Viviani, De Filippo, Neruda, Montale, D’Annunzio, Dante Alighieri, Salvatore di Giacomo, Sergio Bruni e tanti altri riprendono vita attraverso la recitazione del Maestro Placido, la musica di Gianluigi Esposito (voce e chitarra) e Antonio Saturno (chitarra e mandolino) e la signora Nazionale, che accompagna l’ensemble con il potere della sua arte. Pensato proprio per il pubblico, al centro di questo spettacolo è l’intento divulgativo della tradizione autoriale italiana e non può prescindere dall’omaggio alla grande canzone napoletana. -L’interazione con il pubblico è fondamentale- parola di Maria Nazionale, che passa con disinvoltura dal repertorio tradizionale ai suoi pezzi più recenti, “Me chiammo Maria”, il cui testo è stato scritto da Peppe Lanzetta, ed “È colpa mia”, canzone presentata a Sanremo 2013. Alla sua voce sono affidati grandi classici, una sfida importante che, come di consueto, la signora porta a compimento con la naturalezza propria di un’artista degna di questo nome. Un appuntamento da non perdere: “Serata d’onore” è in scena al Teatro Cilea di Napoli fino a domenica 24 gennaio.
Emma Di Lorenzo 

Lascia un commento