Roberta Tito : Le mille opportunità della quarantena

#Storiediquarantena

Roberta Tito

Ho usato i 55 giorni di lockdown per conoscermi meglio. Prima non avevo il tempo di coltivare i miei interessi, per cui adesso cerco di soddisfare tutte le mie curiosità e mi dedico alla conoscenza – sarebbe meglio dire alla “riscoperta” – di me stessa.

Nella vita di tutti i giorni, prima che questa pandemia dilatasse il tempo, il lavoro mi assorbiva completamente e mi portava via tutte le energie, sia fisiche che mentali, e la vita poteva riassumersi in un’eterna routine sveglia-lavora-dormi-sveglia-lavora-dormi e così via, attraverso giorni tutti uguali, tanto da perdere di vista le piccole cose che tutte insieme fanno una vita degna di essere vissuta. Da un giorno all’altro, mentre tutti intorno a me erano terrorizzati dalla prospettiva di un lungo isolamento, io mi sono trovata faccia a faccia con me stessa. È stata una forte emozione: non mi incontravo da molto tempo. Ho riscoperto il piacere della lettura: leggende orientali, libri di psicologia e di divulgazione scientifica, Pessoa e Borges, poesie e romanzi fantasy.

Il tempo e il riposo mi hanno concesso la lucidità di riconsiderare una materia che da anni avevo accantonato in favore di una vita più elementare: la fisica, l’astrofisica per la precisione. È un campo che mi interessa fin da bambina, appena si poteva me ne andavo a guardare le stelle. Il dilatarsi del tempo in questa fase di isolamento mi ha fatto capire che il mio telescopio è rimasto troppo a lungo chiuso nella sua scatola. Mi sono messa alla prova per capire se dopo anni il mio pensiero fosse ancora in grado di percorrere quelle strade che sembravano abbandonate per sempre.

Ebbene, quel che posso dire è che non importa quanto in fondo lo seppelliamo, ciò che siamo, chi siamo davvero, troverà sempre il modo di tornare in superficie, talvolta attraverso grandi sofferenze, e il tempo che sarà passato sembrerà solo una cicatrice che congiunge il prima con il dopo: ci sono cose nella vita che sono come parentesi che prima o poi devi chiudere, per aprirti a qualcos’altro. Allo stesso modo la parentesi su come l’uomo abitava la Terra si dovrà chiudere, domani sarà tutto diverso e dovremo trovare nuovi modi di stare al mondo.

Fuori si consuma una guerra – me ne rendo perfettamente conto –  ma, qui dentro, nel mio piccolo mondo, è nata una nuova stella che guiderà la mia vita d’ora in avanti: nel silenzio e nella solitudine ho avuto la possibilità di capire che tipo di persona voglio essere e sono convinta che molte altre persone in questo momento stiano riconsiderando quali debbano essere i valori fondamentali della vita che vorranno vivere una volta che tutto questo sarà finito. Per cui, malgrado la tragedia che molte persone stanno vivendo, mi sento di dire che anche nelle difficoltà che appaiono insormontabili c’è sempre un’opportunità da cogliere per chi è pronto a coglierla.

Roberta Tito

Instagram

Sales Account di una delle aziende leader nel settore alimentare francese 

LEGGI ANCHE ### COVID-19 : ESPERIENZA IN CORSIA

Lascia un commento