QUINDICI CANZONI E TRE TATUAGGI RACCONTANO LA SUA VITA

Intervista a CHIARA GRISPO

Giovanissima, veneta e dal look trendy, è la promettente Chiara Grispo che sta spopolando con il suo ultimo singolo “Blind”. Cresciuta a pane e musica, ha frequentato il liceo musicale. «Non avevo altro in testa se non la musica, a 13 anni ho iniziato a scrivere le mie prime canzoni» racconta con gli occhi di una ragazza che ha ancora tanti sogni da realizzare, «sebbene alcuni li ho già esauditi».

Dopo la partecipazione all’edizione 2016 di Amici, e lo strepitoso successo della hit “Come On” (oltre 3 milioni e mezzo di visualizzazioni su Youtube), Chiara è reduce dall’esperienza come supporter dei Modà per gli show davanti ai 90.000 spettatori dello Stadio di San Siro a Milano e ospite di Gigi D’Alessio allo Stadio San Paolo di Napoli. Dopo aver trascorso l’estate in giro per l’Italia con live ed instore con i fan ha le idee ben chiare sul suo futuro: «mi piace cantare in inglese, ho cominciato fin da piccola ad imparare la pronuncia ascoltando i miei idoli appartenenti al mondo pop inglese e americano».

I Jackson Five, Robbie Williams, Michael Jackson, l’hanno accompagnata nel suo percorso da cantautrice che ha visto le prime luci ad 11 anni: «partecipai ad un concorso del canale tv Disney Channel e a quel punto non avevo più dubbi sul mio destino».

Canto, pianoforte e chitarra sono ciò per cui vive. Il suo obiettivo? «Vorrei trasmettere le stesseuuuuuuuuuuuu emozioni e valori che i miei artisti del cuore hanno trasmesso a me». Prima di approdare su Canale5, partecipa a diversi concorsi canori piazzandosi sempre tra i primi classificati. E non si smentisce neanche quando ha l’opportunità di partecipare al più famoso talent show televisivo, arrivando alle fasi finali e gareggiando nella squadra Blu guidata da J-Ax e Nek. E proprio con quest’ultimo firma un duetto, «un’esperienza bellissima che mi ha fatto crescere e battere il cuore, oltre a quelli con Fiorella Mannoia, Gianluca Grignani e J-Ax». Insomma, una carriera alla velocità della luce quella di Chiara Grispo che cavalca l’onda del successo senza tregua e con l’entusiasmo tipico di una diciannovenne.

Ha la passione per il calcio, che pratica nel tempo libero, e tre tatuaggi, uno dei quali recita: “Turn Back Time”. «È il titolo di una delle 15 canzoni che ho scritto ed è importante perché mi ha fatto arrivare in America, a Los Angeles, dove poi ho lavorato in studio. “Tornare indietro nel tempo” significa che rifarei tutto quello che ho fatto fin’ora».

Valeria Aiello