Procida 2022: un menù per l’isola Capitale della Cultura

Carciofi Procidani

PROCIDA 2022 E IL SUO MENU

La trattoria napoletana “Ieri, Oggi e Domani“, porta in tavola le specialità dell’isola di Procida per celebrare la sua recente nomina a “Capitale della Cultura 2022”.

La cucina procidana, ispirata a quel grande cinema all’italiana che fu di personaggi diventati mito, chiamati Loren, Mastroianni e De Sica, incontrano i vini di Angelo Pagano di Carinola dando vita ad un menù di grande raffinatezza e bontà. 
La “pizza carciofina” con crema di carciofi procidani, fior di latte, carciofi croccanti, crema di provolone del Monaco e grattugiata di limoni procidani, in abbinamento con il “Fabula” Falerno del Massico Bianco doc, e la “bruschetta” con stracciata di bufala, alici procidane e zeste di limone” con un vendemmia “Tardiva” Falanghina Roccamonfina Igt.

Delizia per il palato i primi: gli “spaghetti di Gragnano con alici del golfo, pomodorini del Vesuvio e scaglie di pecorino” e i “paccheri con carciofi alla procidana” insieme a un  “Rosato Igt Roccamonfina”.

Tra i secondi il “calamaro imbottito” con patè di olive caiazzane, in coppia con un altro nettare della Fattoria Pagano, il “Pectus” Falerno del Massico Bianco Doc.

Gran finale con il dolce della pastry chef Paola, rappresentato dalla tipica “lingua di Procida” con crema al limone accompagnata da un “Fabula” Falerno del Massico Bianco Doc.

Così, a tavola si celebrano le bellezze di un territorio tra tradizione, cultura amore e poesia.
#STORYTELLER: DAVIDE MILONE | #3DPEPEROSSO

SCOPRI LO SPECIALE #ETICO DI #3D MAGAZINE

ORDINA LA TUA COPIA OMAGGIO

Lascia un commento