Piero Gemelli: la bellezza svelata in scatti, disegni e sculture

Piero Gemelli-KASIA SMUTNIAK
Piero Gemelli-KASIA SMUTNIAK

Piero Gemelli: La bellezza svelata in scatti.

Eclettico e anticonformista, Piero Gemelli è fra i più affermati fotografi italiani.


Uno di quelli che lavorando nel settore moda riesce, attraverso il proprio lavoro, a creare mode a sua volta. 

Piero Gemelli, La bellezza svelata.

Fotografie e storie immaginate è il titolo della mostra, a cura di Maria Savarese con Maria Vittoria Baravelli, aperta al pubblico da sabato 9 ottobre, e fino al 10 novembre, al PAN-Palazzo delle Arti di Napoli.


Per la prima volta l’artista romano espone nella città partenopea.

Piero Gemelli - Vogue
Piero Gemelli – Vogue

Piero Gemelli tra architettura, beauty e alta moda

Architetto di formazione – cosa frequente fra gli artisti, e in particolar modo fra i fotografi, Gemelli inizia la sua carriera di fotografo nel settore “beauty” e “still life”, collaborando ben presto, grazie al suo talento con Vogue, Condé Nast e realizzando poi campagne pubblicitarie per le più grandi firme dell’Alta Moda e della cosmesi.

Piero Gemelli - Ritratto surrealista
Piero Gemelli – Ritratto surrealista

Piero Gemelli: la mostra al PAN

La mostra napoletana raccoglie oltre 100 opere, tra fotografie, disegni e sculture di fil di ferro, divise in base a focus tematici e punti cardine del pensiero artistico del fotografo.

Ogni singola sala è stata ordinata in una successione narrativa con un tema che consente al visitatore di compiere un vero e proprio attraversamento nell’universo più intimo e personale dell’artista.

In una sorta di assimilazione permanente, in cui l’invito è di non guardare soltanto le opere, ma cercare l’autore dentro di esse, rintracciandolo, quindi, nel suo.

Come in una sorta di Wunderkammer rinascimentale, concettualmente costruita, però, con quella razionalità che gli deriva dalla sua matrice formativa, nelle sale del PAN, Gemelli ha scelto di far dialogare le fotografie con le sculture. E ancora, con i disegni e con quegli oggetti/documenti portatori di memoria, rielaborati in un significato del tutto nuovo.  

– racconta la curatrice della mostra Maria Savarese –

Piero Gemelli-ROBERTO BOLLE

Gli oggetti così come le donne vengono colte dall’obiettivo per quello che permettono a lui di vedere. La sua maggiore abilità è quella di giocare tra il senso della realtà e il senso della possibilità.

Sono architetto di animo e di formazione, fotografo per passione e professione. Ritengo la bellezza l’equilibrio tra opposti e imperfezioni.

Cerco il dialogo tra istinto e progetto. Quando non fotografo disegno, faccio sculture e architetto nuove visioni di quel mondo nascosto dentro di me.

 – racconta Gemelli.

#STORYTELLER: CHIARA REALE

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA VERSIONE DIGITALE #SPECIALE #ETICO

SCOPRI IL NUOVO SPECIALE #ILLUMINATO DI #3D MAGAZINE

ORDINA LA TUA COPIA

#ISSUE22 #SPECIALE #ILLUMINATO

Lascia un commento