Parma e la musica: Il Trionfo del Tempo e del Disinganno di Händel

Parma-IlTrionfo del Tempo e del Disinganno-foto-Marco_Caselli_Nirmal
Parma-IlTrionfo del Tempo e del Disinganno-foto-Marco_Caselli_Nirmal

Parma

Verrebbe da dire last but not least, pensando allo spettacolare concerto tenutosi per due sole serate estive nell’Abbazia di San Giovanni Evangelista di Parma, l’oratorio Il Trionfo del Tempo e del Disinganno di Händel.

Una produzione del Teatro Due di Parma, diretta da Fabio Biondi, eseguita dall’Europa Galante e con la direzione teatrale di Walter Le Moli.

Parma Capitale Italiana della Cultura
Un grande evento, nell’ambito di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020/21, che a causa della pandemia è potuto andare in scena solo ora.

Ma l’attesa ha prodotto a ragione grande aspettativa e non solo per la maestria di tutti i componenti umani, ma anche per il luogo carico di pathos, l’immensità scenograficae i famosi affreschi del Correggio.

Parma-Abbazia-San Giovanni-Evangelista-foto-M.Vasini
FOTO MARCO VASINI

Questa è stata la quinta teatrale insolita su cui la regia ha lavorato per inscenare l’oratorio, su libretto di Benedetto Pamphilj, e musica di Georg Friedrich Händel.

La bellezza della musica e la bellezza di Parma
Il tema è la bellezza, il piacere, il tempo e il disinganno, di grande attualità come intramontabile dilemma.

Il concerto di Parma è stato eseguito dall’Orchestra Europa Galante diretto dal M° Fabio Biondi, violinista e direttore d’orchestra di fama mondiale e un ensemble di solisti d’eccezione come Francesco Marsiglia (tenore), Francesca Lombardi Mazzulli (soprano), Vivica Genaux (mezzosoprano) e Arianna Rinaldi (mezzosoprano).

Spettacolo nello spettacolo, nel centro storico di Parma, città da visitare e godere, ricca di capolavori, tra arte, parchi e gioielli di epoche diverse in armonia, dove la musica ha sempre avuto un posto di rilievo, non foss’altro per aver dato i natali a Giuseppe Verdi e Arturo Toscanini.

Il programma culturale dell’estate a Parma

Si è difesa bene anche nell’ultimo terribile anno Parma, con il titolo di capitale della Cultura prorogato al 2021, promuovendo per l’estate, e fino a metà settembre, una ricca programmazione culturale.

Parliamo di centinaia di appuntamenti, prevalentemente gratuiti, che animeranno la città e i suoi quartieri: da spettacoli teatrali ad aperture straordinarie di monumenti e palazzi, da concerti musicali ad incontri letterari con autori, e tanto altro.

Il Trionfo del Tempo e del Disinganno di Händel

Legame tra musica e teatro rimarcato nell’oratorioattraverso la collaborazione tra l’Orchestra Europa Galante e la Fondazione Teatro Due, ensemble italiano di musica antica più famoso e premiato in campo internazionale. Il tutto condito dalla la regia originale e di classe di Le Moli, che è anche il fondatore del Teatro Due di Parma e curatore di importanti progetti teatrali.

Parma-Orchestra-EUROPA-GALANTE
Parma-Orchestra-EUROPA-GALANTE
Il risultato è stato uno spettacolo unico, concepito esclusivamente come abito su misura per l’Abbazia di San Giovanni.

È stato esaltato per l’occasione da un impianto scenico curato da Tiziano Santi, con le luci di Claudio Coloretti, nonché i sontuosi e appropriati costumi dei cantanti solisti curati da Gabriele Mayer.

#STORYTELLER: ANNALISA TIRRITO

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA VERSIONE DIGITALE #SPECIALE #ETICO

SCOPRI IL NUOVO SPECIALE #ILLUMINATO DI #3D MAGAZINE

ORDINA LA TUA COPIA

#ISSUE22 #SPECIALE #ILLUMINATO

Lascia un commento