Neffa: AmarAmmore

Neffa AmmarAmmor

Neffa AmarAmmor, scito il 2 aprile.

Il cantautore di origini partenopee, nato a Scafati e vissuto a Bologna, a sei anni dal suo ultimo album, presenta AmarAmmor, anticipato da “Aggio perzo ‘o suonno” il duetto con Coez.

Le influenze musicali del suo ultimo lavoro, come ha dichiarato Neffa, trovano origine in diversi artisti partenopei, da Carosone, Murolo fino a Pino Daniele.

AmarAmmor

Da piccolo mi davano del terrone o del marocchino, non capivo, ma quando ho scoperto la potenza artistica delle mie origini, non ce n’è stato più per nessuno. 

Neffa
Con la consapevolezza che lingue e dialetti si evolvono e che il classico può essere interpretato con una moderna chiave di lettura, “AmarAmmore” è un tuffo nelle origini per guardare al futuro fondendo generi diversi, che hanno cambiato lo stesso Neffa, a partire dal rap”.

Oltre  Coez (l’unica collaborazione non campana) nel nuovo album è presente Livio Cori e Rocco Hunt. 

È stato naturale. Napoli è sempre stato qualcosa di incompiuto:fa parte di me, ma io non ne ho mai fatto davvero parte. Questo è un modo per chiudere un cerchio.

Il lungo silenzio discografico non è stato casuale. Nel 2017 avevo un disco pronto, quando lo feci ascoltare non convinse e mi fu chiesto di trasformarlo in un album con ospiti.

A quel punto rinunciai.

Seguì un periodo in cui scrivevo poco. Il pensiero di non realizzare un disco non mi preoccupava, consapevole che la musica era sempre in me, anche sotto altre forme. Poi un anno e mezzo fa la svolta. Un nuovo inizio.

Neffa

#STORYTELLER: CIRO TUMOLILLO

SCOPRI LO SPECIALE #ETICO DI #3D MAGAZINE

ORDINA LA TUA COPIA OMAGGIO

#ISSUE21 #SPECIALE #ETICO

Lascia un commento