Martina Panini, la strega del make up

Martina Panini

MARTINA PANINI

Sentirsi al posto giusto e nel corpo giusto. Perché tutti, in fondo, abbiamo un gran bisogno di approvazione, amore e soprattutto di trovare una giusta dimensione. Ma il cammino verso una vita piena e soddisfacente non sempre va giù dritto senza ostacoli.

Martina Panini, oggi conosciuta come La Strega del make up, è nata nel corpo di Marco, ma già all’età di quattro anni la sua anima femminile si ribellava a un involucro che non le corrispondeva nei desideri, nei sogni, nei più intimi impulsi.

Figlia di genitori non udenti la genetica ha colpito anche lei. La sua è una storia di liberazione e rinascita che passa attraverso il filo spinato della sofferenza.

MARTINA PANINI

«Il periodo più nero della mia vita ha avuto inizio con la maggiore età –racconta Martina– nel momento in cui ho trovato il coraggio, dopo anni di frustrazioni e tormenti, di rivelare alla mia famiglia il desiderio profondo di un cambiamento radicale, ormai un’esigenza ineluttabile. Mi risero in faccia, pensavano che a una non udente non potesse succedere anche una cosa del genere. Io decisi allora di farla finita tentando il suicidio. È stato in quel preciso istante che ho conosciuto la mia vera forza interiore. Anzi, giurerei di averla vista. Me stessa, donna a tutti gli effetti, mi implorò di fermarmi. Quella visione è stata il primo angelo custode al mio fianco, dopo mia nonna».

MARTINA PANINI

E infatti grazie all’unica donna che aveva realmente capito l’importanza di quel ricongiungimento che Martina riesce a sostenere le cure ormonali e l’operazione chirurgica.

«La mia eredità per la tua felicità. Così disse mia nonna prima di andare via per sempre, restando sempre e comunque accanto a me».

MARTINA PANINI

Una lotta difficile quella di Martina, che abbatte il muro del pregiudizio, la maldicenza, l’omologazione sociale. Ne è uscita vincitrice e la sua famiglia le è finalmente accanto.

Oggi è un’affermata make up artist, consulente di immagine e modella.

L’arte passa attraverso le sue mani; linee e sfumature di colore sono le armi vincenti in punta di pennello per infondere autostima e una migliore versione di sé stessi nelle donne che ogni giorno trasforma con amore, nella vita e dietro un set cinematografico.

Martina Panini at work

«La vita è un dono prezioso se hai il coraggio di viverla nel rispetto di ciò che sei veramente. Il misticismo? È dietro l’angolo, è il karma che partecipa silente e sottende a ogni nostra azione».

MARTINA PANINI

Story Teller: Francesca Panico

LEGGI ANCHE ### PLANTS PLAY: RILASSARSI ASCOLTANDO I SUONI DELLA NATURA

Lascia un commento