L’esercito di terracotta del primo Imperatore della Cina, in mostra a Napoli

Un incredibile viaggio nella Cina di 2200 anni fa, tra le radici di un mondo lontano e di una civiltà ancora completamente da decifrare.

“L’Esercito di Terracotta e il Primo Imperatore della Cina”, allestita fino al prossimo 28 Gennaio nella Basilica dello Spirito Santo di Napoli, illustra, racconta, presenta, uno sguardo attento e specifico su una delle più grandi scoperte archeologiche di tutti i tempi. La più completa ricostruzione espositiva sulla necropoli e sulla vita del primo Imperatore cinese e sul suo esercito. Perfettamente riprodotto, nella parte finale della mostra, cosi come venuto alla luce, cosi come fu scelto di rappresentarlo a simbolica guardia delle spoglie del padre dell’impero.

CinaStatue, armi, armature, carri da guerra, ed oggetti che riportano alla vita quotidiana dell’antica Cina,  ricavati dagli unici calchi esistenti, frutto del lavoro e delle impeccabili rifiniture di artigiani cinesi della regione dello Xi’An, che portano avanti la grande tradizione dell’arte orientale.

Più di quattrocento riproduzioni, nel complesso, per restituire un’immagine fedele e suggestiva di quei tempi. Più che positiva inoltre, la risposta dei visitatori, più di cinquemila nelle sole prime giornate di esposizione, a tanto ammontano le visite, fedelmente riportate dagli organizzatori. Un successo insomma, targato “LiveTree”, giovane società di comunicazione, che in collaborazione con il gruppo Best e Vivaticket ha fatto il suo ingresso nel mercato dei grandi eventi, caratterizzandosi  per la qualità e l’assoluta efficacia artistica dei propri lavori, presenti ormai in tutta Italia.

Un evento, la mostra,  assolutamente da non perdere, da vivere intensamente, passo dopo passo, tra i fatti, gli usi e le tradizioni di una civiltà unica ed immortale.

 

Paolo Marsico