“L’economia circolare alla conquista della moda” primo incontro [R3] Circle ad Altaroma

Da giovedì 23 a domenica 26 gennaio riflettori puntati su Altaroma.

Un calendario di sfilate alla scoperta dei nuovi talenti nazionali e internazionali.

Grande attenzione per l’emergenza dei cambiamenti climatici unita alla maggior consapevolezza ambientale dei cittadini e delle Istituzioni che sta spingendo anche il mondo della moda a confrontarsi, sempre più rapidamente, con standard ambientali più rigorosi, in linea con una visione che non solo rispetti e salvaguardi la natura, ma che contemporaneamente possa usufruire di questa, per trarre un continuo spunto ed ispirazione, ritornando ad un rapporto intimo e di profondo rispetto.

È questo il tema del dibattito che ha coinvolto ieri 23 gennaio alle ore 10.30 all’ex Caserma Guido Reni i maggiori referenti del comparto moda italiano.

L’economia circolare alla conquista della moda, un settore caratterizzato da cicli produttivi particolarmente impegnativi per l’ambiente: basti pensare che, se calcoliamo il ciclo di vita medio di un indumento, l’impatto della sua impronta ecologica è secondo solo ai prodotti petrolchimici. Si ha l’impressione di assistere ad una vera e propria onda di innovazione del modo di concepire la moda, ricercando un suo posizionamento sempre più vicino alle esigenze di qualità della vita, presenti e future, dei cittadini.

Ma come reagiranno le Istituzioni, le associazioni di settore e, specialmente il mercato a questa vera e propria onda di innovazione? Quanto influiranno sulla consolidata economia di un settore importantissimo per il sistema Italia? Possiamo davvero affermare che stia prendendo forma un nuovo modo di concepire il prodotto/moda definibile come “circular fashion design”?

Un momento di confronto tra le istituzioni, nomi illustri del comparto e nuovi talenti. Ospiti di questo primo talk, moderato da Mauro Spagnolo, direttore di Rinnovabili.it, sono stati i designer emergenti accomunati da una grandissima attitudine innovativa che li spinge a condurre una continua ricerca ed approccio sperimentale grazie al quale riescono a valorizzare il materiale attraverso però uno sviluppo sostenibile. Sono intervenuti i rappresentanti delle istituzioni che sostengono Altaroma. Nelle loro collezioni è sempre evidente un netto richiamo alla Natura: la scelta delle fibre, le texture, i colori e le forme sono un continuo tributo a un’entità che è da intendere come grande alleata.

I partecipanti:

Silvia Venturini Fendi –Presidente di Altaroma

Lorenzo Tagliavanti – Presidente della Camera Commercio di Roma

Paolo Orneli – Assessore Regionale allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato,

Ricerca, Start-Up e Innovazione

• Eleonora Riccio –Eleonora Riccio

• Francesco Gentile e Chiara Catone -Gentile Catone • Caterina Moro –Caterina Moro

• Cristiano Ferilli –Ferilli Eyewear

Lascia un commento