La passeggiata che fa perdere peso

Ci sono tanti modi di fare sport, ma se siete proprio dei pigroni, la corsa non è una cosa che amate fare. Quello che non tutti sanno, però, è che spesso non c’è bisogno di eccedere nell’attività fisica. Così, per dimagrire, o comunque tenersi in forma, la “ricetta” giusta è mangiare equilibrato e sano, accompagnando l’alimentazione con il verbo “camminare”. Visto che la prova costume si avvicina sempre più con l’approssimarsi dei mesi più caldi, abbiamo pensato di darvi qualche dritta su come dimagrire camminando.

Camminata veloce, ottima per riattivare la circolazione, ma al tempo stesso serve per bruciare più calorie. Il segreto è fare passi brevi e veloci, bisogna inoltre mantenere un ritmo costante.

Camminare cambiando direzione. Non fare lo stesso percorso. Avete mai sentito dagli psicologi che non

Closeup of male legs hiking in nature.

Closeup of male legs hiking in nature.

bisogna diventare vittime delle abitudini? Ecco, il nostro corpo risponde agli stessi stimoli. Non abituatelo a fare sempre le stesse cose, soprattutto a percorrere le stesse “superfici”. È importante alternare salita, discesa, pianura. Fare spesso le scale è fondamentale per rinforzare glutei, polpacci e bacino. Si consiglia almeno 3-4 volte al dì. Questo trucchetto vi aiuterà a stimolare le fasce muscolari.
Camminare a velocità diversa. L’alternanza di passi lenti a quelli veloci è un esercizio che aiuta ad allenare il cuore e con lui la circolazione.

Camminare muovendo le braccia. Serve a darsi un ritmo. Fondamentale è il movimento da assumere. Si consiglia quello avanti e indietro per pompare sangue in vene e arterie.

Camminare con impegno. Perché dopo un po’ non sentirete più la fatica. Il motivo? Più vi allenate e più il vostro cuore sarà allenato, quindi aumentate poco poco l’impegno ogni volta e fate sempre un po’ di più.

Infine, se vi annoiate durante la vostra camminata, c’è un ultimo consiglio per voi! Mettetevi le cuffiette nelle orecchie e vedrete che con la musica riuscirete a sentire meno la fatica. Siete ancora qui? Let’s go!

Sonia Sodano

Lascia un commento