La colazione del benessere

Ricordi l’antico detto che suonava pressappoco così: “colazione da re, pranzo da principe e cena da povero”? Tua nonna te lo avrà ripetuto almeno una volta nella vita… e aveva ragione! La colazione è veramente il pasto più importante della giornata e deve avere un ruolo tale, essendo ben bilanciata dei vari nutrienti, se si vuole mantenere una buona salute e una linea invidiabile. A volte i ritmi frenetici contemporanei fanno sì che non ci si concentri abbastanza su questo che è un vero e proprio pasto principale. Alcuni lo confinano riducendolo a un caffè al bar, altri a un croissant lungo la via per andare a lavoro, c’è chi prende solo uno yogurt o chi addirittura la salta e passa direttamente all’happy hour delle dodici. Sbagliato!! La colazione va curata nei dettagli e affrontata come un pasto a tutti gli effetti. Si dice che “il buongiorno si vede dal mattino”, no? Per il nostro corpo è la stessa cosa, esso risponderà meglio se al mattino riceverà la attenzioni che merita. Innanzitutto si manterrà più attivo già appena alzato, sarà più ricettivo alle nostre richieste e soprattutto più pronto a far partire la sua macchina meravigliosa. Mi sto riferendo al metabolismo: quest’ultimo si attiverà alla grande non appena introdotto del cibo, di prima mattina (attenzione a non fare colazione troppo tardi, perderesti più della metà dei benefici che sto elencando) e darà il segnale che la giornata è cominciata. Anche se la sera prima ti è capitato di mangiare pesante, vietato saltare la colazione! Introduci qualcosa di leggero che dia comunque il segnale di risveglio e quindi di avvio al tuo corpo.

Cosa mangiare a colazione?

Accertato che la colazione è importante e svolge molte funzioni di mantenimento di forma e salute del petit-dejeuner-equilibrecorpo, vediamo quali alimenti sono da preferire perché questo circolo virtuoso possa compiersi al meglio. Ciò che non deve mai mancare (come ad ogni pasto del resto) è una dose bilanciata dei tre macronutrienti: carboidrati, grassi e proteine. E ovviamente fibre e minerali devono essere presenti. La scelta bilanciata è sempre composta dalla presenza di yogurt. Ti stai chiedendo perché? Lo yogurt, specie se si preferisce quello intero, che a discapito della presenza più consistente di grassi riduce la quantità di zuccheri semplici (presenti in misura maggiore in quelli zero grassi) è bilanciato in quanto apporta una buona dose di proteine (specie se lo si sceglie alla greca), una discreta dose di grassi, calcio e il tutto mantenendosi in un quantitativo calorico basso. Uno yogurt bianco naturale intero apporta circa 85 calorie, 4 grammi di grassi e 5 di proteine. Un equilibrio perfetto per la tua forma, preferiscilo allo yogurt con aggiunta di zuccheri o a quelli alla frutta. Piuttosto crea tu stessa uno yogurt mix perfetto, aggiungendovi noci e semi (attenti ai grassi però, 2 noci e due cucchiaini di semi possono bastare), o un cucchiaino di miele, o dei cereali integrali, o in alternativa della frutta fresca. Non far mai mancare un buon succo preparato da te, una premuta di arancia è l’ideale o una centrifuga di frutta di stagione che apporterà la giusta dose di fibre, vitamine e minerali. Centrifuga dei finocchi e del sedano con una carota o una mela e sentirai la carica mattutina. E ancora, fette biscottate o cereali alla crusca, per i carboidrati complessi di origine integrale, che grazie al loro basso indice glicemico ti assicureranno una buona dose di energia a lento rilascio nel corso della mattinata, per arrivare più sazia al pasto successivo. Anche dell’avena è un’ottima idea, preparane qualche cucchiaio e mixala al tuo yogurt o in una buona tazza di latte caldo. Sulle fette biscottate, invece, un po’ di miele, di burro o margarina leggera o marmellata.

Insomma, non manca niente per una buona colazione, ma, soprattutto, ricordati di bilanciare bene i macronutrienti; è importante che non ne manchi nessuno ma che non siano sbilanciati. Per intenderci: se inserisci le noci nello yogurt non utilizzerai il burro sulle fette biscottate.
E per chi cerca una colazione all’americana, vale a dire con un tocco di salato, via libera alle uova o alla fesa di tacchino su delle fette di pane integrale tostato o crostini, hummus di ceci o zuppa di lenticchie gialle, tutto accompagnato da un buon thè o una tisana alle erbe.

Flavia Bizzarro

Lascia un commento