Kitchen fusion un cocktail “around the world”

Kitchen Fusion Cocktail

Nasce dall’idea di unire profumi e sapori da diverse parti del mondo.


Cocktail dal profumo intenso e dal gusto deciso, si prepara in tecnica shake”n” strain, tecnica usata per preparare tantissimi cocktail.


Si versano ingredienti in appositi attrezzi chiamati tin and half tin o shaker, si aggiunge il ghiaccio e si shakera…

Questo attrezzo fu inventato verso la fine dell 800, quando Thaddeus Lowe, realizza la prima macchina del ghiaccio per uso commerciale (precedentemente il ghiaccio nel locali arrivava dai ghiacciai e in poche quantità) Shake”n”strain tradotto letteralmente shakera e filtra.


La ricetta prevede:

2,5 cl bourbon whisky
1,5 Schotch con sentori di torba
2 cl mezcal
3 cl cordiale di erbe e spezie
1,5 cl sciroppo di zucchero 1:1
0.5 citronette di agrumi
Succo di limone fresco

Parlando dei prodotti che compongono questo cocktail si nota la diversità di origine.


Abbiamo infatti bourbon whisky distillato americano, Schotch whisky distillato scozzese, Mezcal distillato di agave originario del Messico.

Preparazione:
Il cordiale di erbe e spezie è un prodotto homemade, si parte da una base di acqua tonica e si aggiungono erbe e spezie nel nostro caso, abbiamo: basilico molto usato nella cucina italiana e partenopea, coriandolo, finocchietto, cardamomo tostato, cannella, pepe timut o sichuan (spezia asiatica).


Si aggiunge dello zucchero e acqua in parti uguali noi abbiamo giocato anche con lo zucchero usando due tipi di zucchero, bianco classico e panela zucchero integrale non raffinato del Sud America, si cuoce il tutto a fiamma bassa aspettando che lo zucchero si sciolga, si lascia riposare per un paio d’ore e si imbottiglia una volta raffreddato.

All fine si aggiunge un guscio di lumaca contenente una citronette con olio d’oliva, una puntina di sale, zucchero e passion fruit.

#STORYTELLER: MINO FARAVOLO – BAR MANAGER @SUITE102

LEGGI ANCHE ### IL BACIO DI AFRODITE

Lascia un commento