Janet De Nardis da fondatrice del Digital Media Festival a regista con “Punto di Rottura”

Giornalista, autrice e conduttrice televisiva, fondatrice del Digital Media Festival, il più importante festival dedicato all’evoluzione digitale in campo audiovisivo. Janet De Nardis è un uragano di arte e vitalità. L’ultima sua sfida è stata quella di creare la sua opera prima come regista: Punto di Rottura.  Il racconto è ambientato in un prossimo futuro, dove la realtà virtuale permetterà agli esseri umani di vivere una quotidianità dignitosa. Nascosta nella propria abitazione, in attesa che vengano costruiti nuovi impianti di depurazione, per tornare alla “vita” di un tempo, una coppia di sopravvissuti ai disastri ambientali affronterà il tema dell’urgenza di decidere se accettare la realtà prendendo atto dei propri errori, o continuare a sopravvivere nella finzione. “Da molti anni sento l’esigenza di variare le mie modalità espressive e certamente la regia mi ha sempre attratto. Sono una persona che tende a vedere le cose nel loro insieme, sono attenta al dettaglio quanto alla visione complessiva di una situazione. Certamente la mia laurea in architettura ha influenzato il mio approccio all’estetica e oggi mi sento matura per affrontare un dialogo completo con il mondo delle immagini. Così, attraverso la collaborazione e l’amicizia con il comico Marco Passiglia ho creduto in un’idea che lo stesso Marco mi ha suggerito e insieme abbiamo definito una sceneggiatura che ho ritenuto perfetta per la mia opera prima. Ho potuto affrontare più temi a me cari: l’ambiente che va tutelato e l’uso sempre più estremo della tecnologia’’- racconta Janet. Nel cortometraggio Lidia e Manuel, i due protagonisti, sono interpretati da Lidia Vitale e Francesco Stella, mentre nei panni dei loro Avatar troviamo Francesco Ferdinandi e Sofia Bruscoli. Nato da un’idea del comico Marco Passiglia il cortometraggio è prodotto da Thinkfull, in collaborazione con i Licaoni che hanno curato nei minimi dettagli il confezionamento dell’opera. Janet veste così i panni di regista, in modo accurato e professionale, attento e deciso. “È stata un’esperienza totalizzante che mi ha depauperato di molte energie, ma che allo stesso tempo mi ha regalato forti emozioni. Vedere gli attori che abbiamo scelto, interpretare un ruolo che è già nella nostra testa, dando vita a personaggi che solo noi abbiamo visto è davvero appagante. In questo caso si trattava di una storia difficile e di due realtà parallele raccontate nello stesso momento da una coppia e dai suoi avatar. Francesco Ferdinandi e Sofia Bruscoli sono stati i perfetti alter ego di Francesco Stella e Lidia Vitale’’.

Janet De Nardis è un’attenta osservatrice e da anni si impegna a scoprire nuovi mezzi di comunicazione e di intrattenimento digitale. Il Digital Media Fest è un vulcano in piena di creatività.

“Da tantissimi anni mi occupo di web e di prodotti audiovisivi con un’attenzione particolare per i creativi indipendenti. Viviamo in un’epoca di grande trasformazione del linguaggio e del modo di fruire di storie. Narrazione e tecnologia sono due realtà che vanno di pari passo. È fondamentale creare luoghi di sperimentazione e di dialogo tra creativi, produzioni e istituzioni. Ho ritenuto necessario donare alla città eterna, cuore pulsante del cinema, il luogo di conoscenza e incontro dei nuovi prodotti digitali’’.

Ma Janet non si ferma mai, sperimenta continuamente in ambienti sempre diversi e innovativi. Sarà, infatti, alla conduzione del programma “Il boss delle pizze” . “Mi vedrete nella veste di appassionata di cucina e di esperta gourmet. Scopriremo insieme un universo di gusti e accostamenti di sapori che solo i veri “campioni” della cucina possono conoscere. Non vedo l’ora di partire per questa nuova avventura!’’

Donna in carriera ma anche madre e moglie. Janet De Nardis riesce a conciliare ogni aspetto della sua vita grazie ad una grande tenacia e vitalità, curiosità e passione.

‘Ho il tempo, la disponibilità economica per dedicarmi alla mia famiglia e per non perdere di vista le mie passioni. Ognuno di noi ha più di un ruolo in questa vita, la difficoltà consiste nel fare coesistere i vari mondi che ci rendono persone complete e migliori, ma con amore e grande forza tutto è possibile’’.

Anna Chiara Delle Donne

Lascia un commento