Instagram e le foto Top. I quattro scatti che non possono mancare per il 2016

Anno nuovo, gallery di Instagram nuova. Perché nulla, con l’arrivo del 2016, deve essere lasciato al caso, nemmeno l’attività social che tanto sta a cuore ai fanatici della fotografia di tutto il mondo (ma adesso, non solo).

E così, tra una foto sfocata al panettone mezzo mangiucchiato, il sorriso sonnolente del nonno a capotavola e improbabili selfie familiari dove regna il caos e il disordine (senza contare i piatti e bicchieri di plastica), ecco quattro scatti che per il 2016 non devono assolutamente mancare nella galleria di Instagram per essere sempre cool, over the top e anche un po’ further rispetto agli altri.

La folla – I colori, le culture, i sorrisi. Gli eventi pieni di persone sono il soggetto perfetto per foto dinamiche e piene di empatia, che rubano sorrisi e mettono allegria.  L’idea è quella di scattare più foto e farne un collage oppure scegliere la più comunicativa, caricare la saturazione dei colori e spararla sul web. Scegli i festival e le feste di piazza.

I luoghi aperti – Assaporare l’aria fresca, osservare il mare, fare una passeggiata in un viale alberato. La natura offre spunti magnifici per scatti semplici e vibranti. Nessun filtro, grazie. Madre Natura non ne ha necessità.

Diverse prospettive – Niente di più vecchio che uno scatto frontale. Guarda le cose dal basso verso l’alto, immortala cieli imbronciati, lampadari barocchi, volti pensierosi (magari proprio il tuo), edifici multicolore, con slancio. Sarà come avere un pezzetto di libertà rinchiuso in uno scatto.

Lo sport – Torna in forma dopo le feste con tanto sport, per te stesso e per la tua gallery. Sì, perché la nuova frontiera dell’anno in corso è proprio farsi scattare una foto da un amico mentre si hanno in circolo adrenalina e convinzione. Non vorrete mica fermare la vostra corsa per un autoscatto? Niente di più falso e costruito. Piuttosto dite al vostro amico di “cogliervi di sorpresa” durante un grande sforzo. Più veritiero di così!

Segnate in agenda e iniziate la battaglia a colpi di cuori.

 

Mariagrazia Ceraso

Lascia un commento