Il trench: 3 modi per indossarlo in primavera

Generated by IJG JPEG Library

Trench tutta la vita. È il capo immancabile per affrontare le mezze stagioni, le pioggerelle che di tanto in tanto fanno capolino e per proteggersi dal vento. È abbastanza leggero per le temperature miti della primavera, ma anche utile in caso di freddi improvvisi. Insomma, non può proprio mancare nell’armadio di una donna. Un passepartout che può essere utilizzato dalla mattina alla sera, con i dovuti accorgimenti.

Le passerelle hanno lanciato tre tendenze per indossarlo al meglio.
MILITARY STYLE – Non tramonta mai e dona sempre una allure androgina. Il trench di questa stagione vira al verde oliva e si fa di tessuti leggeri come la seta, quasi come una camicia da notte. Da abbinare a gonna loungette aderente e décolleté a punta, per regalarsi una nuova femminilità.
RED PASSION – Lo street style ne ha dato tanti esempi ma quello più avanguardista è di sicuro il trench rosso in pelle. Può essere lucido o scamosciato e va abbinato a capi essenziali, come leggings in pelle e maxi bag nera.
PITONATO – Per le più classiche, il color panna è il più indicato. Il dettaglio chic è dato dalla fantasia animalier, in questo caso pitonata, che ha assaltato borse e accessori e che in primavera si appresta a impossessarsi anche dei soprabiti. Occhialoni da diva e carré alla Anna Wintour.
In tutti e tre i casi va portato largo, con cintura stretta in vita e con gambe in bella vista. Non vorrete mica rovinare tutto con un paio di calze color carne?

Mariagrazia Ceraso