Il Salone del Mobile ritorna in veste di Supersalone

Il Salone del mobile
Il Salone del mobile

Il Salone del Mobile torna a far brillare Milano.

Dopo essere stato cancellato per due appuntamenti consecutivi, ritorna ribattezzato come Supersalone 2021.

Con più di 1.900 progetti in mostra, è la prima fiera in presenza dopo la pandemia, e proprio per questo ha una valenza simbolica legata al tema della rinascita e di un certo ottimismo.

Il Salone del mobile
Il Salone del mobile

Ė stata un’edizione fortemente voluta dall’architetto Stefano Boeri, curatore del Supersalone assieme al suo team internazionale: Maria Cristina Didero, Anniina Koivu, Lukas Wegwerth, Giorgio Donà, Studio Folder e Andrea Caputo.

Il Salone del mobile
Il Salone del mobile

Supersalone 2021: dai classici stand all’esposizione verticale

Il Salone del mobile
Il Salone del mobile

Proprio grazie agli allestimenti di Andrea Caputo, entrando in fiera si capisce subito che stiamo assistendo a un’edizione speciale.

Vengono infatti tolti i classici stand fieristici per lavorare su pareti espositive di quattro metri per quattro, portando quindi a un sistema verticale di esposizione, con tavoli, sedie e divani appesi sulle pareti (scelta lungamente discussa).

Il Salone del Mobile: apertura ai non addetti ai lavori e tante golosità stellate

Il Salone del mobile
Il Salone del mobile

Altra grande novità è l’apertura tutti giorni al pubblico, non solo nel week-end come nelle scorse edizioni, diventando così alla portata di un pubblico non prettamente del settore.
Pubblico che oltre a visitare l’esposizione può intrattenersi con il food design di Identità Golose gustandosi le ricette di alcuni dei più grandi chef quali Carlo Cracco, Marco Pedron, Massimo Bottura, Cristina Bowerman, Matias Perdomo, piuttosto che con le arene dedicate ai talk, il cinema e diverse mostre, come una vera e propria fiera.

Un Salone green anche e soprattutto grazie a “Forestami”

Il Salone del mobile
Il Salone del mobile

Non si può non parlare dell’esposizione dell’oggetto più iconico del design, ovvero le sedie di Compasso d’Oro “Take your seat. Solitude and Conviviality of the Chair” a cura di Nina Bassoli e anche dell’iniziativa di Forestami che ha trasformato l’entrata Porta Est del Salone in un bosco con 100 alberi ed altri 100 ancora all’interno dei padiglioni. Alberi che alla fine dell’evento verranno piantati nella città di Milano.

Supersalone Milano: leggere, conoscere e acquistare tutto con un Qr Code!

Il Salone del mobile
Il Salone del mobile

In tutto ciò il Supersalone mantiene sempre forte la dimensione commerciale, dove le aziende presentano i propri prodotti ed incontrano i buyers e il pubblico. A tal proposito in questa edizione speciale è stata inserita una forte componente digitale: il Qr Code.

A fianco di ogni articolo il Qr Code permette ai visitatori di avere la descrizione precisa del prodotto, il prezzo e in alcuni casi di acquistarlo online in quello stesso momento.

Ė un’edizione speciale questo Supersalone settembrino, con un format decisamente diverso fino ad oggi. E dovremo aspettare fino all’iconica edizione primaverile del prossimo anno per capire se stiamo assistendo a un unicum o a una evoluzione della tradizione.

#STORYTELLER: EMANUELA PASSERINI

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA VERSIONE DIGITALE #SPECIALE #ETICO

SCOPRI IL NUOVO SPECIALE #ILLUMINATO DI #3D MAGAZINE

ORDINA LA TUA COPIA

#ISSUE22 #SPECIALE #ILLUMINATO