Golden Globe Awards: L’edizione 2020 vegana per la consapevolezza ambientale

Tutto pronto per la 77esima edizione dei Golden Globe che quest’anno si terrà domenica 5 gennaio all’hotel Beverly Hilton di Beverly Hills, in California. Il menù che delizierà i palati delle celebrities è stato rivelato dall’Executive chef Matthew Morgan e dell’Executive Pastry Chef Thomas Henzi del Beverly Hilton Hotel . Senso estetico votato alla sobrietà, tavoli adornati da composizioni floreali e un menù tutto 100 per cento Vegan. I globi hanno una tradizione, di primi riconoscitori di tendenze e innovazione.  Quest’anno il menu dell’evento , per la prima volta sarà servito interamente a base vegetale, un modo per focalizzare l’attenzione sulla necessità di stili di vita sostenibili a favore del clima, a cui la HFPA (Hollywood Foreign Press Association) ha dovuto cedere.  Ecco come i Beverly Hilton Chefs hanno spiegato il menu Golden Globe di quest’anno.

L’antipasto consiste in zuppa di barbabietole dorata fredda condita con cerfoglio e amaranto coltivati localmente. Il piatto principale sarà un risotto vegano ai funghi selvatici con cavoletti di Bruxelles viola e verdi arrostiti, carote rotonde e germogli di piselli.

Infine, per dessert, una versione vegana della torta francese, composta da un pan di spagna imbevuto di sciroppo di caffè a strati con crema al burro francese infusa al caffè e una glassa al cioccolato. Peraltro, non sarà solo il menu ad essere “green”. il tappeto rosso verrà riutilizzato in altri eventi e le bottiglie d’acqua in vetro sostituiranno la plastica, per garantire un Golden Globe più ecosostenibile.

Si stapperanno bottiglie importanti: Moet & Chandon Grand Vintage , Moet & Chandon Rosè Imperial. Se Hollywood è una città industriale, allora, i Golden Globes devono sicuramente classificarsi come il partito ufficiale dell’anno, lanciando un forte segnale sul problema della crisi climatica, sensibilizzando il problema del consumo e dei rifiuti alimentari.

Davide MILONE

Lascia un commento