Giuseppe Veneziano: “Cronista dell’arte”

#Storiediquarantena

Giuseppe Veneziano

Quando in poche ore mi sono ritrovato recluso in casa, costantemente attaccato alla TV per avere più informazioni possibili su cosa stesse avvenendo in Italia e nel mondo, sono stato investito da mille pensieri. Ho iniziato a riflettere su come un artista possa essere testimone di un momento storico in cui l’umanità, più di ogni altra volta, rischia seriamente la propria esistenza.

La memoria mi ha riportato al ricordo di alcuni artisti che vissuti in tempi passati, hanno raccontato il dramma del loro tempo: in particolar modo mi riferisco a Francisco Goya che illustrò le scene più orribili della guerra civile in Spagna attraverso le sue incisioni “I disastri della guerra”; secoli dopo, un altro grande artista spagnolo, Pablo Picasso, fu testimone di un’altra guerra civile che immortalò nel celeberrimo quadro “Guernica”; e per finire, per non dilungarmi troppo, Renato Guttuso che rappresentò le fucilazioni subite dai partigiani durante l’occupazione nazista a Roma.

Giuseppe Veneziano, artista.
La sua storia di quarantena
Giuseppe Veneziano | Artista

Mi sono sempre definito un “cronista dell’arte” da quando ho preso coscienza che la storia è un insieme di fatti di cronaca. Ho provato a raccontare il mio tempo attraverso delle opere che inducano e sollecitino nuove riflessioni che vanno al di là della notizia di cronaca. Così, in questi giorni di quarantena, mi sono attivato creando un appuntamento quotidiano sui Social in cui apro le porte del mio studio. Con chi mi segue condivido l’atto della creazione di nuove opere che, strano a dirsi, hanno come soggetto il tema del Corona Virus. In realtà un po’ me lo aspettavo!

Giuseppe Veneziano

Instagram

Artista

Vuoi raccontare la tua storia di quarantena? clicca qui

Leggi anche ### MONICA M: LA MIA RIVOLUZIONE UMANA IN QUARANTENA

#3DMagazine #issue20 Speciale #Mistico, guarda la presentazione:

#ISSUE20 #SPECIALE #MISTICO

Lascia un commento