Gian Marco Carli chef: la cucina genuina e raffinata

Gian Marco Carli chef
Gian Marco Carli chef

Gian Marco Carli, chef patron del ristorante Ristorante Il Principe di Pompei, figlio di Marco e Pina Carli, stella Michelin per 15 anni, raccoglie un’importante eredità e rilancia una cucina che sposa appieno la cultura e la tradizione partenopea

Cucina originale, creativa, policroma, che trasmette emozioni indelebili nella memoria, nel cuore ma soprattutto al palato. Una cucina che si impone per qualità, tradizione e innovazione. Sensazioni che sono emozioni, un viaggio attraverso una terra fatta di strati culturali, di frammenti culinari e di tanti saperi che trovano il loro naturale equilibrio nei suoi piatti.

Gian Marco Carli chef
Gian Marco Carli chef

Gian Marco Carli cresce nel ristorante di famiglia, lì muove i primi passi in cucina, impara a conoscere ingredienti tecniche e strumenti di cottura fino al grande salto che nel 2005 a soli 17 anni lo porta a Londra.

L’anima restaurant, stella Michelin, chef capo partita ai primi piatti, qui acquisisce consapevolezza del grande valore della cultura gastronomica italiana, consapevolezza che lo conduce ad acquisire sensibilità ed equilibrio tali da segnare il suo cammino in maniera chiara e decisa.

La cucina è emozione come il canto, la pittura e l’arte in generale. Attraverso di essa racconto la mia vita, le mie esperienze, le mie emozioni belle e brutte che siano state.

A tavola cerco di raccontare me stesso attraverso il mio personale concetto di cucina e accoglienza, in tanti mi definiscono un fondamentalista napoletano appellativo che mi fa sorridere ma che in parte mi rispecchia.

Il mio è un enorme piede fermo nella tradizione, che per nostra fortuna ci ha lasciato molto da tramandare, perché la tradizione è il punto di partenza per fare bene ma non va mai vissuta come un limite concettuale al piatto.

– ci racconta Gian Marco –
Gian Marco Carli chef
Gian Marco Carli chef

Gian Marco Carli e il suo Cilento

Una cucina, la sua, fatta di serenità e amore per la materia in cui gioca un ruolo importante il Cilento che rappresenta, per lui,  una parte integrante della sua vita e delle sue esperienze, che gli ha insegnato ad apprezzare la semplicità o meglio una semplicità complessa, come ama definirla lui. Dal Cilento nel suo menù non mancano mai, formaggi di capra, fichi bianchi, alici di Menaica, soppressate, e ancora fagioli, ceci e chi più ne ha più ne metta. In pratica il Cilento è un po’ la sua riserva personale di prodotti genuini, pieni di storie, persone e personaggi da raccontare.

L’olio extravergine, la nota costante nella cucina di Gian Marco Carli

Sempre e mai sono due parole che non ama usare, ma se c’è una costante in tanti dei suoi piatti è l’olio extravergine, baluardo della dieta mediterranea ed il pomodoro in ogni sua veste, infatti i suoi piatti preferiti sono i maccheroni al pomodoro e la pizza. Chef colto, appassionato, creativo, grintoso e perfezionista ma anche molto umile, per lui la cucina non deve nascondere ma valorizzare senza mai temere di commettere errori perché l’arte culinaria, secondo Gian Marco, è fatta di prove su prove e spesso sono proprio gli errori a caratterizzare un piatto e a far sì che nascano cose straordinarie. 

Gian Marco Carli chef

Chef Carli e i suoi signature dishes

Ma è attraverso il suo menù che ci rivela la sua essenza, i suoi signature dishes raccontano di lui molto più delle parole, pietanze senza artifici ma conditi con la semplicità che lo contraddistingue. Umami napoletano, linguine alla colatura di alici, pomodorini canditi, pane alle erbe spontanee ed estratto di friggitelli; Cappellaccio prosciutto e fichi bianchi del Cilento con balsamico extravecchio, salsa di parmigiano e polvere di iberico. Il tutto sempre accompagnato da un tacos a rappresentare i tanti anni trascorsi in America latina, insomma un tuffo in una cucina emozionale che ci insegna a leggere nel cuore di chi la realizza.

Il suo sogno nel cassetto?

Come tutti gli chef, il raggiungimento di una stella Michelin sarebbe il coronamento di tanti anni di duro lavoro e sacrificio, ma il suo leitmotiv sarà sempre lavorare per sé stessi e per soddisfare i suoi clienti.

#STORYTELLER: MADDALENA MARANO

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA VERSIONE DIGITALE #SPECIALE #ETICO

SCOPRI IL NUOVO SPECIALE #ILLUMINATO DI #3D MAGAZINE

ORDINA LA TUA COPIA

#ISSUE22 #SPECIALE #ILLUMINATO