GHOSTBUSTERS LEGACY, IL TERZO CAPITOLO DELLA SAGA

Ghostbusters Legacy

Ghostbusters Legacy, il terzo capitolo della saga degli acchiappafantasmi è tornato sul grande schermo con lo stesso identico cast dei primi due. Mancheranno naturalmente Harold Ramis, scomparso nel 2014, e Rick Moranis ritiratosi dalle scene definitivamente.

Ci saranno Danny Aykroyd e Bill Murray e gli altri del cast, a cominciare da Sigourney Weaver ed Ernie Hudson che hanno girato una sola settimana essendo il loro un ruolo di secondo piano nella dinamica del film, che però ricalca perfettamente le orme dei primi due.

Presente in pellicola anche il nemico storico del secondo capitolo, l’omino degli gnocchi trovato in un supermercato.

Ghostbusters Legacy: la trama

La trama si dipana tra una famiglia che ha in qualche modo un legame con Ramis, il nonno, e gli altri acchiappafantasmi, inconsapevoli anche loro di questa parentela.

Protagonisti principali della pellicola sono una madre (Carrie Coon), che in una piccola cittadina americana gestisce i figli.

L’Ant-Man dell’universo Marvel Paul Rudd, si è unito al cast nei panni del maestro, in una scuola estiva frequentata dai due giovani protagonisti. 

L’uomo sarebbe però anche un sismologo, incuriosito da terremoti che si verificano nella zona.

Si vociferava nel ritorno di Ramis come fantasma, quando una delle mille precedenti versioni di Ghostbusters 3 non riusciva a decollare, nel tentativo di convincere un incontentabile Bill Murray con qualcosa di originale. 

L’idea non è assolutamente confermata per Ghostbusters Legacy, anzi: in un’intervista dell’aprile 2021, Murray ha lasciato intendere di aver recitato con l’armamentario dei Ghostbusters addosso, seppur per poche scene.

Il film riesce a catturare lo spirito dei primi due film della saga.

Lo dirige Jason Reitman, figlio dell’Ivan Reitman autore della biologia storica, qui in veste di producer.

Non è un caso di raccomandazione, dato che Jason è uno dei registi più quotati del cinema americano indipendente e  contemporaneo.

Si tratta di sincero affetto da parte di Reitman Jr., in visita sul set del papà negli anni ’80, quando aveva solo sette anni.

Affetto ricambiato da papà Ivan.

GHOSTBUSTERS LEGACY
GHOSTBUSTERS LEGACY

Curiosità sulla sceneggiatura

GHOSTBUSTERS LEGACY | TRAILER UFFICIALE

La sceneggiatura è stata scritta dal regista stesso con Gil Kenan di Ember e del remake dell’horror Poltergeist. Nasce comunque da un’idea di Jason:

Un personaggio è venuto da me.

Una ragazzina di 12 anni.

Non sapevo chi fosse o perché mi fosse venuta in mente, ma l’ho vista con lo zaino protonico in mano.

E ho scritto questa storia, che si è formata in diversi anni, a dirla tutta. È cominciata con una ragazza e all’improvviso è diventata la storia di una famiglia.


Reitman jr. ha avuto il merito di avviare sul serio il progetto, come ha confermato Hudson nel settembre 2020:

Mi hanno chiamato Ivan Reitman e Jason Reitman prima ancora di ricevere il copione. 

Abbiamo parlato e solo allora ho detto: okay, succederà sul serio.

Ci sono stati un sacco di annunci e tante cose sono sfumate.

Il terzo film non avrà legami col Reboot al femminile del 2016 facendo andare su tutte le furie una delle protagoniste.

Non resta che attendere tra pochi giorni l’uscita del film che si preannuncia come il ritorno al futuro dei mattacchioni degli anni ’80, con annesse risate e colpi di scena.

#STORYTELLER: CIRO TUMOLILLO

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA VERSIONE DIGITALE #SPECIALE #ETICO

SCOPRI IL NUOVO SPECIALE #ILLUMINATO DI #3D MAGAZINE

ORDINA LA TUA COPIA

#ISSUE22 #SPECIALE ILLUMINATO