Fratelli De Filippo e “zio” Scarpetta: la storia di un riscatto familiare

I FRATELLI DE FILIPPO
I FRATELLI DE FILIPPO

Fratelli De Filippo

Siamo nei primi anni del Novecento: i tre fratelli Peppino, Titina e Eduardo vivono con la giovane madre, Luisa De Filippo, da cui traggono il cognome.

Sì, perché il loro “zio”, Eduardo Scarpettain realtà loro padre, non li riconobbe mai come figli legittimi.

Scarpetta, il più famoso e ricco drammaturgo di quei tempi, tuttavia, ha iniziato i tre fratelli, fin da quando erano bambini, al mondo del teatro.

Alla morte del celebre attore, si scopre che a Peppino, Titina ed Eduardo non spetta niente della sua eredità, che invece viene spartita dai suoi figli legittimi.

Tuttavia, ai tre giovani è stato trasmesso il talento del padre, che invece non è toccato a Vincenzo, suo figlio legittimo.

I fratelli che non abbiamo mai visto: un grande successo, un grande dolore

Il regista non ci mostra le star, gli attori sul palcoscenico; ci parla di tre giovani squattrinati e trasgressivi, con la voglia di affermarsi, che hanno trasformato il disagio in un prodotto artistico.

Non hanno ricevuto alcuna agevolazione dal cognome del padre Scarpetta, ma alla fine ne hanno ereditato il talento.

A partire dal debutto del terzetto con Natale in casa Cupielloi De Filippo stravolgono le regole del teatro e raccontano la loro verità.

Tre ragazzi che, reduci da una storia di disagio e ingiustizie, senza una famiglia che li abilitasse, hanno portato l’umanità sul palco

I FRATELLI DE FILIPPO
I FRATELLI DE FILIPPO

Rubini e la sua interpretazione dei fratelli De Filippo

I fratelli De Filippo rappresentano un pezzo importante della storia d’Italia

– afferma Sergio Rubini

TRAILER UFFICIALE “I FRATELLI DE FILIPPO”

Il regista, dopo sette anni di lavoro per affinare le tecniche di regia e di ricerca per la ricostruzione del periodo storico, dà alla luce il film tanto atteso sui celebri attori napoletani.

Non solo: con un sottile e intelligente lavoro di sotto testo, porta sul grande schermo la realtà complessa dell’Italia, che si intreccia e si riflette nella ferita familiare dei tre fratelli.

Rubini insiste sull’arte, tutta italiana, di creare bellezza e talento attraverso il dolore.

Il film spezza però una lancia a favore del nostro Paese, nella speranza che in un momento come questo, possa riabilitarsi e trovare la luce alla fine del tunnel. 

#STORYTELLER: BENEDETTA SABATANO

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA VERSIONE DIGITALE #SPECIALE #ETICO

SFOGLIA LO SPECIALE #ILLUMINATO DI #3D LATO YIN #COVERSTORY ACHILLE SCUDIERI

SFOGLIA LO SPECIALE #ILLUMINATO DI #3D LATO YANG #COVERSTORY FRANCO SILVESTRO

ORDINA LA TUA COPIA CARTACEA

#ISSUE22 #SPECIALE #ILLUMINATO