FORBES WOMEN’S PARTY UN INCONTRO TRA LE 100 DONNE DI SUCCESSO DEL 2019

Il Borgo Space, una location unica nel cuore di Milano, una villa liberty realizzata all’inizio degli anni venti dall’artista e decoratore fiorentino Galileo Chini, ha ospitato l’evento dedicato alle 100 donne italiane di successo del 2019 selezionate da FORBES ITALIA, il mensile pubblicato da Blue Financial Communication (media company quotata all’AIM ed editrice anche di Bluerating, Private e Asset Class).

Come già lo scorso anno, il magazine ha dedicato una serata esclusiva alle protagoniste della sua selezione, di cui fanno parte star del cinema e note conduttrici tv, designer emergenti, scienziate o icone dello sport ma anche, e soprattutto, imprenditrici e manager di successo, al timone di grandi aziende con un profilo globale o di piccoli family business che hanno contribuito a lanciare e a far crescere, plasmandole con le proprie doti di leader. Sono le 100 italiane vincenti che Forbes Italia ha scelto per rappresentare il meglio dell’Italia al femminile nel 2019.

Tutte donne eccezionali con grande spirito di iniziativa che avranno l’occasione di incontrarsi per conoscersi e scambiarsi sensazioni ed esperienze nel pieno spirito Forbes di networking.

Nel corso della serata sono intervenute Sara Gama (capitano della Juventus e della nazionale italiana), Claudia Pingue (al timone di PoliHub, terzo migliore incubatore universitario al mondo), Mimma Posca (Top Manager Luxury Brands) e Manuela Ronchi (ad di Action Agency, agenzia di brand positioning con sede proprio nel Boga Space); le ospiti sono state accolte sul palco e intervistate da Alessandro Rossi, Direttore di Forbes Italia.

Oltre ad alcune rappresentanti delle 100 donne, è intervenuto anche François-Marc Sastre, Direttore Generale sud est Europa Cartier, tra gli sponsor della serata.

 

“Direi che qui da noi in Italia bisogna correre parecchio per raggiungere il sogno (giocare nella Juventus e nella Nazionale Italiana di Calcio, ndr), perché si sta iniziando ora finalmente a toccare quella che è la nostra realtà, che è stata fatta e sarà fatta di tanti sacrifici e di poche possibilità – ha raccontato sul palco Sara Gama – Una ragazzina che oggi gioca in nazionale ieri era una mosca bianca, che in mezzo alle sue coetanee è andata oltre al fatto di avere la squadra più vicina a un’ora di distanza, i cui genitori hanno fatto magari dei sacrifici oppure è anche andata contro i propri genitori per giocare. Ma se oggi siamo qui e ce l’abbiamo fatta possiamo dire di essere contente”

 

“Amo le donne, amo la passione, so perché siamo state selezionate e avere l’onore di avervi qua è per me incredibile – ha concluso la serata Manuela Ronchi, che per l’occasione ha aperto le porte del Boga Space -Noi donne siamo straordinarie, basta non entrare in competizione. Quando siamo brave abbastanza da non entrare in competizione creiamo squadre. Il vero leader è chi non smette mai di sognare e se siamo tutte qui è per questa ragione, perché siamo delle pazze sognatrici”

Lascia un commento