Dolore sotto chiave – Pericolosamente Dal 6 al 17 gennaio Teatro Bellini

Dolore sotto chiave due atti unici di Eduardo De Filippo Dolore sotto chiave e Pericolosamente con un prologo da I pensionati della memoria di Luigi Pirandello con Tony Laudadio, Luciano Saltarelli, Giampiero Schiano scene e costumi Lino Fiorito luci Cesare Accetta suono Daghi Rondanini regia Francesco Saponaro produzione Teatri Uniti, Napoli Teatro Festival Italia in collaborazione con l'Università della Calabria

Francesco Saponaro torna a confrontarsi con Eduardo De Filippo presentandone due atti unici arricchiti da un’introduzione inedita: la riscrittura in versi e in lingua napoletana della novella

I pensionati della memoria di Luigi Pirandello.

Il primo, Dolore sotto chiave, scritto nel 1958, esordì nello stesso anno come radiodramma ed erano Eduardo e la sorella Titina a interpretarne i protagonisti, i fratelli Capasso. La vicenda, ai limiti del surreale, narra di Lucia Capasso che per dei mesi, approfittando delle frequenti assenze per motivi di lavoro di suo fratello Rocco, gli ha nascosto la morte della moglie. La donna ha agito così temendo che Rocco, per il dolore, potesse compiere una sciocchezza ma in realtà gli eventi prenderanno una piega comica e inaspettata…
Pericolosamente è una pièce del 1938 che gioca sul classico litigio coniugale caricandolo dei toni del grottesco: Arturo, esasperato dalle intemperanze della bisbetica moglie Dorotea, è solito, quotidianamente, impugnare una rivoltella e spararle per farla tacere. La pistola è caricata a salve, ma Michele, un amico della coppia che assiste alle schioppettate quotidiane, non lo sa, e l’abitudine di Arturo scatena in lui una reazione di terrore dalle conseguenze tragicomiche e surreali.

Info spettacolo
Teatro Bellini
Dal 6 al 17 gennaio

Dolore sotto chiave / Pericolosamente
due atti unici di
Eduardo De Filippo
con un prologo da I pensionati della memoria di Luigi Pirandello
con
Tony Laudadio
Luciano Saltarelli
Giampiero Schiano

scene e costumi Lino Fiorito
luci Cesare Accetta
suono Daghi Rondanini


regia
Francesco Saponaro


produzione
Teatri Uniti
Napoli Teatro Festival Italia


in collaborazione con
l’Università della Calabria

Prezzi: intero 15 € – ridotto (under 29, over 65, titolari card Politeatro, titolari di abbonamento del Teatro Bellini, cral, convenzioni) 10 € – Ridotto titolari card Politeatro under 30 6 €

Orari spettacoli:
Martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato h. 21:15 – Domenica h. 18:30

Durata: 75 min circa senza intervallo