Diario di Cannes giorno 8: Blonde Ambition Festival, la Coppola dirige il dorato trio Kidman, Dunst, Fanning

Non la prenda a male la splendida madrina di Cannes 70, Monica Bellucci, o la star del film d’apertura, Marion Cotillard, ma nell’edizione 2017 del Festival non c’è storia: vincono le bionde! Sarà la presenza di Uma Thurman, presidente di giuria per l’Un Certain Regard, ma dopo la meravigliosa Michelle Williams dalla chioma quasi ghiaccio e l’onta di Kristen Stewart, Nicole Kidman torna per la quarta volta sul red carpet, sfilando con Kirsten Dunst ed Elle Fanning, con lei anche nel cast di ‘’How to talk to girls at parties”. A Cannes la dorata triade è protagonista di “The Beguiled”, con la regia di Sofia Coppola, remake del film del 1971 “La notte brava del soldato Jonathan”, con Clint Eastwood. Una pellicola in costume, ambientata durante la Guerra di Secessione americana, in cui un soldato viene salvato da una ragazza ospite di un collegio femminile. L’introduzione dell’uomo, all’interno di un gruppo al femminile, causa non pochi turbamenti, sfociando in situazioni paradossali, al limite dell’orrore. Una commedia nera che gioca sul sarcasmo e ribalta il punto di vista che, nel film originario, tratto a sua volta dal romanzo, era del soldato. Qui la regista, Sofia Coppola, mette le donne al centro e il risultato è a dir poco esplosivo. Accolto dalla critica in modo vario, il nostro è un sì convinto.

Voto: # # # # #

E il Blonde Ambition Tour – è duopo citare sempre Madonna, regina del capello chiaro, meravigliosamente tinto – continuava ieri con l’incontro con Karen Allen, attrice nota per aver interpretato la controparte femminile di Indiana Jones ne “I predatori dell’Arca Parduta”. A Cannes e, in particolare, all’interno dell’American Pavillion, ha presentato il corto di cui è regista, “A Tree. A Rock. A Cloud”. Un bianco e nero nostalgico e onirico, un colloquio tra un bambino e un anziano sulla vita e l’amore.

Voto: #3D
Curiosità: Il programma giornaliero del Festival rivela quotidianamente una foto diversa di Claudia Cardinale. Noi ne siamo sempre più incantati!

Emma Di Lorenzo