Design e altre sorprese al Paris Déco Off

Parigi si riempie di oggetti di design e di personalità internazionali in occasione del Paris Déco Off 2016, che, iniziato il 21 gennaio, animerà la capitale francese fino al 25 dello stesso mese. L’iniziativa si inserisce nella cornice della Maison&Object, la grande manifestazione dedicata all’interior design avente luogo presso il Parco delle Esposizioni di Paris Villepinte. Il tema scelto per quest’anno è ispirato alla natura selvaggia, “Wild”, e tutte le creazioni hanno un riferimento a tale concept. Cinque giorni di eventi, esposizioni e attività molto interessanti, non solo per gli addetti del settore, ma anche per chiunque abbia sensibilità artistica e sia interessato a conoscere le ultime tendenze in materia di design.

L’ingresso alle esposizioni aventi luogo in diverse gallerie d’arte e atelier è gratuito e queste ultime sono disseminate per tutta la città, sia sulla Rive Droit che sulla Rive Gauche. Ma non è finita qui, perché l’evento vede anche la partecipazione di musei della portata del Musée des Arts Décoratifs, in Rue de Rivoli, giusto attaccato al Musée du Louvre. Qui sarà ospitata fino al 12 giugno la mostra “Faire le mur”, con una grande portata culturale. Si tratta di un’esposizione che intende porre l’accento sull’importanza del muro e della carta da parati. Una parete rivestita di carta può diventare un’opera d’arte, per cui attraverso la mostra si viaggerà tra i secoli per scoprire come, nelle varie epoche e culture, i rivestimenti da parete siano stati interpretati in maniera diversa, passando per correnti artistiche come l’Op Art e l’Art Déco. Soluzioni innovative, originali, colpi d’occhio e illusioni possono celarsi dietro una carta da parati ed è questo che vi invita a far riflettere “Faire le mur”, utilizzando un’ espressione francese recante il significato di “evadere”.

Anche le scuole d’arte si fanno avanti, con opere realizzate appositamente per l’evento, riguardanti l’industria e la maniera con cui questa riesce a coniugarsi con l’arte e l’estetica. Spazio anche alla Street Art: in pieno centro città gli artisti avranno l’opportunità di creare le loro opere en plein aire. Dicasi lo stesso per gli artigiani, anch’essi protagonisti di questa manifestazione decorativa, con il loro centro nella zona di Saint-Germain-des-Prés. Seguono i tessuti, specie il lino, esposto come rivestimento di lampade e mobilio. Si aggiungano i concerti di orchestre itineranti che passeranno il 23 gennaio tra gli showroom per ottenere un concentrato di arte e cultura mai visti prima.

Flavia Bizzarro

Lascia un commento