David di Michelangelo riprodotto e stampato in 3D per l’Expo di Dubai

DAVID DI MICHELANGELO IN 3D

David di Michelangelo | Firenze

Chissà se al tempo quel genio di Michelangelo aveva mai pensato che qualcuno potesse copiare il frutto del suo estro!

E a sapere che a bissarlo nel XXI secolo è stata una macchina e non una mano con tanto di martello e scalpello, si potrebbe rivoltare nella tomba o ne apprezzerebbe l’utilità, anche in termini di marketing?

Fatto sta che la tecnologia è arrivata laddove l’arte, quella manuale, si è fermata e ha sfornato un gemello super tecnologico di una delle statue più ammirate al mondo: il David.

L’opera è stata riprodotta con una stampante 3D davvero high-tech e sarà in mostra nel Padiglione Italia per l’Expò di Dubai.

L’operazione è stata condotta dal laboratorio di Geomatica per l’ambiente e la conservazione dei Beni Culturali dell’ Università di Firenze e ha richiesto ben 40 ore di scannerizzazione per rilevare, centimetro per centimetro, ogni particolare del bel fusto in marmo dell’Accademia fiorentina.
DAVID DI MICHELANGELO IN 3D
Il gemello del David di Michelangelo ha già fatto il giro del mondo, almeno a parole, perché ormai si sa, è uno dei motivi principali per visitare l’Expò.

Ed è proprio da questo evento che si partirà con un grande rilancio di Firenze e di tutte le città d’arte dello Stivale, bisognose di risollevarsi dopo il tonfo dei viaggi da Pandemia.

La riproduzione digitale del David è promossa dal Commissariato per la partecipazione dell’Italia a Expo Dubai assieme al Ministero della Cultura e alla Galleria dell’Accademia di Firenze, diretta da Cecilie Hollberg.
#STORYTELLER: FRANCESCA PANICO

SCOPRI LO SPECIALE #ETICO DI #3D MAGAZINE

ORDINA LA TUA COPIA OMAGGIO

#ISSUE21 #SPECIALE #ETICO

Lascia un commento