“Dare”| Mario Biondi

“Dare” in uscita oggi 29 gennaio, l’ ultima creatura partorita dalla fervida mente di Mario Biondi: 10 inediti più 3 rivisitazioni col sound che lo ha reso celebre.

Dare esce a due anni dalla pubblicazione di “Brasil” disco che fu accolto dai fan in maniera assai tiepida, non fu un successo di pubblico immediato.

Dare è una pubblicazione Beyonddistribuita da Sony Music(cd e doppio LP 180g) e The Orchard per la distribuzione digitale worldwide.

La copertina, realizzata da Paolo de Francesco, ritrae l’artista con alle spalle il celebre murale alato di Colette Miller, visual artist e performer nativa di Richmond (Virginia) che vive a Los Angeles, autrice del progetto Angel Wings.

Dare è un’attitudine oltre che una scelta di vita. Torno al mio sound con le band che hanno dato lustro alle mie canzoni.

Festeggiare i miei cinquant’anni con tutti voi è un’emozione che mi pervade l’anima.

Il 29 gennaio, giorno successivo al mio cinquantesimo compleanno, uscirà ‘Dare’, il mio nuovo album.

Mario Biondi
Mario Biondi ama essere circondato da altre splendide realtà canore sconosciute al grande pubblico.

Dall’ andamento dinoccolato, dalla statura imponente, il cantante dall’ugola d’oro non ama parlare molto della sua numerosissima famiglia.

Biondi  ha già infatti nove figli, avuti da due diverse compagne.

Con l’ex moglie, la cantante Monica Farina, ha avuto sei figli: Marzio, Marica, Zoe, Louis Mario, Chiara e Ray, poi nel 2014, dopo essersi separato da lei, ha iniziato una relazione con la modella Giorgia Albarello, da cui ha avuto il settimo figlio, Mia, e l’ottavo nel 2017, Mil.

Mario Biondi

Ora, a distanza di tre anni dall’ultimo arrivo, è arrivata l’ultima bimba, la nona.

Il cantante catanese che deve il suo successo al jazz sicuramente ma anche al tono profondo alla Barry White ha duettato con tutti i più grandi musicisti del nostro tempo trasferendo sensazioni uniche durante l’ascolto delle sue composizioni.

E dire che era sul punto di aprire una tabaccheria poco prima di lasciare il lavoro di croupier di cui si era occupato per anni.

Qualcuno lo ha notato nel 2004 in gran Bretagna, divenuto celebre anche in Italia nel 2006 col singolo ” This Is What You Are” un colpo da maestro, per una eccellenza musicale del nostro tempo, un ugola tutta italiana di cui andare fieri.

#STORYTELLER: CIRO TUMOLILLO | #3DMUSICARIBELLE

SCOPRI LO SPECIALE #ETICO DI #3D MAGAZINE

ORDINA LA TUA COPIA OMAGGIO