Dante Alighieri 2.0: a Villa di Donato si presenta l’ultimo libro di Mauro Giancaspro

Dante 2.0 | Villa di Donato

DANTE ALIGHIERI 2.0

Cosa sarebbe successo se Dante fosse vissuto ai giorni nostri? Avrebbe percorso la “selva oscura” e i gironi infernali avvalendosi, come sappiamo, della guida di Virgilio o sarebbe ricorso a un più pratico percorso con Google Maps?

Sarà un Dante ironico, irriverente e fantasioso quello presentato da Mauro Giancaspro giovedì 16 dicembre, ore 19.30, a Villa di Donato, nell’ambito della rassegna “(an)Dante con brio – sette giorni per Dante”, a cura di Armida Parisi e Antonio Petrossi.

Dante 2.0 | libro Giancaspro
Dante 2.0 | libro Giancaspro

In tale occasione si parlerà del suo nuovo libro dal titolo “Dante, la vita eterna e il cellulare” (edizioni Kairòs), con l’intervento di Armida Parisi e un reading teatralizzato di Roberto Azzurro.

Dante 2.0 | Roberto Azzurro

Dante Alighieri 2.0 a Villa di Donato, cosa ci aspetta?

L’ambientazione è quella ben nota della Divina Commedia: Dante è guidato da Virgilio fra i gironi infernali e fra i suoi abitanti.

Ma cosa sarebbe successo se, lo stesso viaggio, il sommo Poeta lo avesse intrapreso ai giorni nostri?

Fra anime in vendita online e diavolacci iperconnessi, Giancaspro si muove con disinvoltura fra serio e faceto, come solo un uomo di grande cultura riesce e può fare.

Nel corso della serata sarà possibile visitare “Dante mmxxi” la mostra fotografica di
Donatella Donatelli, prorogata fino al 27 dicembre 2021.

All’incontro seguirà una degustazione offerta dalla padrona di casa Patrizia de Mennato ai gentili ospiti. In tale occasione sarà servita una cena toscanaccia.

Chi è Mauro Giancaspro

Mauro Giancaspro (1949) ha diretto la biblioteca nazionale di Cosenza, Napoli e Bari e per due anni quella dei Girolamini, dopo il noto saccheggio.

Ha collaborato con diversi periodici e quotidiani quali Accademie e Biblioteche d’Italia, l’Almanacco del Bibliofilo, il sole 24ore.

Collabora attualmente con il Roma, Wall Street International Magazine.

L’esordio come scrittore è avvenuto nel 1987 a Cosenza con “Cose Cosentine”.

Fra i libri da lui scritti: leggere nuoce gravemente alla salute, L’ottavo giorno creò il libro,
L’odore dei libri.

Un libro per piacere e tanti altri. Recentemente per Babbomorto di Imola ha curato l’edizione critica del manoscritto “Del Turpe eloquio o turpiloquio” di Aspreno Ianuario de’ Mojarelli, autore settecentesco mai esistito.

Villa di Donato – Piazza S. Eframo Vecchio – 80137, Napoli
Info e Contatti: info@villadidonato.it
Biglietti: singolo – 15 euro; singolo per studenti – 10 euro (inclusa nel prezzo degustazione a tema)

Prenotazione obbligatoria – numero di posti limitato
Prenotazioni: prenotazioni@villadidonato.it

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA VERSIONE DIGITALE #SPECIALE #ETICO

SFOGLIA LO SPECIALE #ILLUMINATO DI #3D LATO YIN #COVERSTORY ACHILLE SCUDIERI

SFOGLIA LO SPECIALE #ILLUMINATO DI #3D LATO YANG #COVERSTORY FRANCO SILVESTRO

ORDINA LA TUA COPIA CARTACEA

#ISSUE22 #SPECIALE #ILLUMINATO