Il contouring: cos’è e a che serve

contouring

E’ una tecnica di make up molto utile, soprattutto se vogliamo camuffare qualche difetto del viso, ma anche per ricreare quei volumi e quella tridimensionalità che a volte perdiamo nel momento in cui andiamo a coprire e uniformare con il fondotinta. E’ tutto un gioco di luci e ombre che ha delle regole ben precise il contouring!

Capisco che mettersi lì con il pennello e la terra davanti allo specchio può essere uno step in più però è anche vero che a volte può fare la differenza.

Esistono due tipi di contouring: il primo, più leggero e delicato, aiuta a donare tridimensionalità al viso e migliorare i lineamenti senza stravolgerli; il secondo, più drammatico, cambia totalmente il volto. Il primo infatti risulta più utile nella vita di tutti i giorni.

Quello più enfatizzato, invece, è spesso usato per le foto e i video dalle modelle e dalle persone che lavorano in quell’ambito per cui da usare nella quotidianità  sarebbe un po’esagerato. L’ importante in generale è non esagerare mai e creare un trucco gradevole.

Cosa si usa per fare il contouring?

Esistono vari metodi e diversi prodotti. Per ricreare i volumi si possono a esempio usare due diverse tonalità di fondotinta, di correttore e naturalmente la terra.

È importante scegliere sempre una terra senza glitter, diversa da quella ‘abbronzante’, che sia anche molto leggera e opaca, quasi una via di mezzo tra una cipria e una terra. Va usata sempre dopo aver fissato il fondotinta con la cipria, perché altrimenti si corre il rischio che si ‘attacchi’ alla pelle creando delle brutte macchie. Il colore non deve essere mai troppo aranciato, ma sempre abbastanza freddo, in modo che si amalgami bene con la nostra carnagione e non sembri finto.

Per i pennelli da contouring, è meglio sempre usare quelli abbastanza piccoli. Questo ci consentirà di avere più definizione ed essere più precise. La forma non è così determinante: potete sceglierne uno a punta, angolato, tondeggiante… dipende sia dalla zona del viso che volete ‘trattare’, sia dalla vostra comodità… insomma, scegliete quello con cui vi trovate meglio!

Naturalmente, così come è importante scurire, lo è anche illuminare.

Alla prossima!

di Ludovica Russo

Lascia un commento