Coco Chanel

L’immortale!

Stravagante, caparbia, dichiaratamente bisessuale Gabrielle Bonheur Chanel, ha rivoluzionato il concetto di moda dei primi del 900’.
Il nome Coco, secondo alcuni, deriverebbe da una canzone cantata da Chanel al Caffè Concerto La Rotonde: “Qui qua vu Coco”. Da quell’esibizione il suo futuro amante la chiamerà per sempre Coco.
Una vita di eccessi, azzardi alla ricerca di quello stile unico che l’ha resa immortale. Chanel amava il bianco e il nero che con il tempo sono diventati la sua personale firma ai capi. Fu la prima ad indossare un tailleur allora precluso alle donne.
Lo stile di Chanel è senza tempo, scollegato totalmente dalle mode e dalle influenze del momento, alterna elementi della moda maschile a quello femminili in un mix di eleganza e classicità.
Fa tendenza qualsiasi cosa faccia: in vacanza a Juan-Le-Pins prende il sole e quel colorito dorato negli anni ‘20 L’abbronzatura era di cattivo gusto perché associata al lavoro nei campi e non si addiceva alle nobildonne.
La pelle bianca era simbolo di regalità, di una bellezza eterea.
VN

Lascia un commento