Catherine Deneuve e Stellan Skarsgård: ancora star sul red carpet di Berlino

Madame Catherine Deneuve è una vera diva, ospite della Berlinale 2017. In vestito fasciato di pelle, a 73 anni non tradisce la sua proverbiale eleganza e il savoir-faire che la contraddistingue da sempre. Fa sorridere in conferenza stampa il suo commento stupito «Oh, una domanda in francese», quando una giornalista le parla nella sua lingua madre, e ancora, il suo apostrofare in inglese con un: «That’s mean» – «questa è cattiva», per un commento negativo sul film. Bisogna però ammettere che Sage dame, il film di Martin Provost, in concorso alla Berlinale e che la vede protagonista, non è di certo Bella di giorno (n.d.r. meravigliosa pellicola di Buñuel con la Deneuve).

Un dramma al femminile si consuma tra due donne di generazioni e vite diverse che si incontrano dopo anni. In comune hanno un uomo, ex amante di Béatrice (Deneuve) e padre di Claire (Catherine Frot), suicidatosi dopo essere stato lasciato dalla prima. Le cattive condizioni di salute della donna più anziana avvicinano le due e sconvolgono la vita di Claire, ostetrica e madre single. Nascita, vita e morte in un film che punta più all’estetica e alla bravura delle due protagoniste che ad arrivare ad un punto e a comunicare con lo spettatore. Si poteva fare di più.

Altra stella del red carpet, Stellan Skarsgård (Millenium, Dogville, Nymphomaniac) è protagonista di Return to Montauk di Volker Schlöndorff. Nel film, in concorso, lo scrittore Max Zorn arriva a New York per presentare il suo libro. Ritroverà l’amore perduto a cui la sua opera è dedicata, ma la realtà si scontrerà contro il ricordo, alla ricerca della Domanda: Cos’è la felicità e come la si ottiene? Nonostante le splendide ambientazioni e gli ottimi dialoghi, Return to Montauk non va oltre il discreto, reggendosi quasi unicamente sull’espressività e la voce di Skarsgård e del resto del cast.

Sage dame
Categoria: in concorso
Voto: # #

Return to Montauk
Categoria: in concorso
Voto: # # #

Emma Di Lorenzo

Lascia un commento