VitignoItalia 2018

1500 vini in degustazione dal 20 al 22 maggio a Castel dell’Ovo

Per il quattordicesimo anno consecutivo migliaia di winelover provenienti da tutta Italia giungeranno a Napoli per partecipare al VitignoItalia il Salone dei Vini e dei Territori Vitivinicoli Italiani, che, come di consueto, si svolgerà nel meraviglioso scenario di Castel dell’Ovo. Tre giornate (la kermesse inizia il 20 maggio e termina il 22 maggio) interamente dedicate al nettare degli dei, con degustazioni, convegni e incontri, per quello che è ormai divenuto per numeri, contenuti tecnici, vocazione al business e attenzione dei media, l’evento enoico più importante dell’intero Centro-Sud Italia.

Saranno presenti circa 250 aziende vitivinicole provenienti da tutta la Penisola, per un totale di oltre 1.500 etichette in assaggio. A farla da padrone saranno chiaramente le cantine campane (circa il 40% delle aziende partecipanti), in rappresentanza di una regione i cui vini sono sempre più stimati dagli appassionati e dagli addetti ai lavori.

Come ogni anno – sottolinea Maurizio Teti, Direttore di VitignoItalia – cerchiamo di portare a Napoli quanto di meglio il panorama vitivinicolo italiano può offrire. Oltre alle degustazioni per il pubblico stiamo allestendo un interessantissimo programma convegnistico, con workshop e seminari condotti da personalità note del mondo del vino. Indispensabile poi, come sempre, l’aspetto business: per questo motivo, anche quest’anno, una delegazione di 25 buyer internazionali, proveniente da 17 differenti Paesi, incontrerà le aziende partecipanti in proficui B2B. Quella di saper combinare l’aspetto culturale a quello commerciale del vino rimane la peculiarità che caratterizza questa manifestazione fin dai suoi esordi”.

Sono già partite inoltre le degustazioni del “Napoli Wine Challenge”, seconda edizione del concorso aperto a tutte le aziende che aderiscono alla kermesse partenopea. Anche quest’anno presiederà la giuria  Daniele Cernilli, una delle più prestigiose firme del giornalismo enogastronomico. Cinque le categorie in concorso: vini rossi, bianchi, rosati, spumanti e dolci. Quattro il numero massimo di campioni che ogni azienda potrà sottoporre al giudizio rigorosamente anonimo della giuria. Cinquanta, quindi dieci per categoria, i vini finalisti che saranno riassaggiati sabato 19 maggio a Castel dell’Ovo, nel corso di una seduta pubblica e trasmessa in streaming, al termine della quale sarà consegnato un solo premio per ogni categoria.

La XIV edizione di VitignoItalia sarà anche la prima che vedrà all’opera la nuova compagine societaria. Ai nomi di Chicco de Pasquale, Maurizio Teti, Luigi Cremona e Roberto De Santis, si vanno infatti ad aggiungere quelli di Maurizio Cortese, Giancarlo Di Luggo (Fiart Rent) e Antimo Caputo (Farine Caputo). Un team di imprenditori del territorio che certamente contribuiranno a una ulteriore crescita della manifestazione.

VitignoItalia gode del patrocinio del Comune di Napoli, MIPAAF, ISMEA e si svolge in collaborazione con la Regione Campania, Unioncamere Campania e Italian Trade Agency (ITA).

Maria Consiglia Izzo

 

Lascia un commento