RICOMINCIARE A 50 ANNI (più BRAVA di prima)

Di Manuela Giuliano

Se ci fossero più volti come il suo, la televisione italiana sarebbe un luogo diverso da quello a cui siamo abituati. Un posto senz’altro migliore. Classe, compostezza, rispetto per il pubblico, ma anche empatia, cuore ed entusiasmo. Il suo mentore, d’altra parte, va ricordato essere stato il grande Luciano Rispoli, signore del piccolo schermo che, con garbo ed eleganza, entrava nelle nostre case intrattenendoci con contenuti di qualità.

Roberta Capua, 32 anni di carriera, l’esordio in pubblico con la fascia di Miss Italia a soli 17 anni, modella, conduttrice televisiva, lo scorso anno ci ha sorpreso tutti mostrandoci un lato che non conoscevamo prima: un vero talento ai fornelli che ha brillato alla prima edizione di Celebrity Masterchef Italia 2017, aggiudicandosi la vittoria assoluta.

Quando le sei accanto hai la sensazione di sfiorare una donna regale, maestosa e anche un po’ imperscrutabile. In realtà, in quell’involucro meraviglioso, c’è una persona che potrebbe essere la tua migliore amica, tua sorella, la tua collega più fidata con cui parlare di tutto: bambini, bellezza, pari dignità tra donne e uomini, famiglia, amore per le cose semplici, per la lettura, e naturalmente, per il cibo.

Dopo 10 anni lontana dai riflettori per fare la mamma a tempo pieno, Roberta si appresta a festeggiare un compleanno importante con una gioia in più nel cuore: un grande ritorno in tv con immediato successo di pubblico.

Dopo la medaglia d’oro vinta a Celebrity Masterchef, che le ha fatto conquistare una nuova fetta di pubblico (i bambini), e dopo Food Network che l’ha vista commentare una gara tra Italiani a tavola, Roberta è tornata in Rai con un programma tutto suo. Unica padrona di casa di uno show televisivo, giunto alla sua seconda edizione in onda su Rai Premium da martedì 9 ottobre in seconda serata. Brava, questo il nome del suo programma dedicato alle donne, quelle in gamba, che ce l’hanno fatta e che hanno qualcosa di positivo da raccontare. “Sono tornata al mio grande amore. Il talk è una cosa che ho nel DNA e sono felicissima che sia questo il mio ritorno in Rai. Sono sempre stata attratta dal mondo femminile, siamo persone più complesse ma più affascinanti e abbiamo da raccontare non solo storie di cronaca nera, di morte e di violenza. Grazie ai nostri inviati, ci colleghiamo in tutto il mondo per ascoltare storie felicità, positività ed energia. Questo non significa che ci rivolgiamo solo ad un pubblico femminile, anzi vogliamo gli uomini in prima fila. Brava è la prova di come i contenuti di qualità possano essere presentati in modo leggero, senza essere banali o volgari. Mi disgusta la volgarità”

La parola che fila la trama della sua vita, del suo lavoro e dei percorsi professionali in giro per l’Italia (Napoli, Roma, Milano e Bologna), è sempre e solo una: famiglia.

 

La famiglia è l’amore per le piccole cose, per la gratitudine di quello che si ha e per il rispetto di se stessi e della propria bellezza. Il suo piccolo Leonardo, l’amore per l’adorato marito Stefano e per il suo gatto Bowie sono il centro da cui si parte per raccontare Roberta. Anche quando ci parla del dopo Masterchef, la grande occasione che l’ha fatta ripartire, c’è sempre di mezzo il cuore. “Dopo Masterchef ho aperto un mio blog di cucina cottografato.it”. Ma lo vivo come un hobby perché è tutto fatto in casa. Facciamo tutto io e mio marito, cuciniamo insieme, gli scatti me li fa lui e ci divertiamo per esprimere la mia idea di cucina. Provo a suggerire ricette che non scoraggino chi mi segue. Cose originali ma semplici. A casa, nel quotidiano, non si fa certo la cucina di masterchef”.

Roberta ama mettere in tavola la cucina tradizionale e nelle occasioni particolari prova a sperimentare cose nuove. Sulla sua esperienza a masterchef racconta “Mi sono divertita tantissimo e ho provato delle sensazioni inedite: una grande sfida con me stessa, l’aver capito di poter gestire il tempo e il fatto di essere sempre sotto esame. È stata dura ma con la determinazione e, devo riconoscere anche un pizzico di fortuna, ho concluso questo percorso nel migliore dei modi. Abbiamo creato un gruppo meraviglioso con i colleghi”.

Poi c’è il suo amore per Napoli, dove vive la sua famiglia, ma anche il legame con Bologna, la città del marito da cui si è sentita adottata 13 anni fa e che adora e non cambierebbe per nulla al mondo. “Sono consapevole di essere una persona fortunata. Ho imparato a godere di tutto quello che ho. La vita può cambiare in un attimo. Anche questa ricerca della bellezza spasmodica e della perfezione da cui mi sento circondata, è una cosa che rifiuto e che non capisco. Ringrazio la natura per quello che mi ha dato, il mio corpo è cambiato ovviamente ma non lo voglio stravolgere. Certo mi curo tanto, ma non ricorrerei mai alla chirurgia estetica”.

Gli inizi della sua carriera li ricorda come un vortice che non riusciva né a fermare, né tantomeno a comprendere fino in fondo: “Quando ho cominciato ero ignara di quello che mi accadeva, non percepivo che ero ad un giro di boa della mia vita. Oggi le ragazze sono più consapevoli, io ero Alice nel paese delle meraviglie. Mi sono trovata subito a lavorare tantissimo e mi rammarico solo di non aver concluso gli studi. Ma devo tutto a Miss Italia, a quella fascia che ha segnato il mio destino”.

Anche se con qualche mese di anticipo, la lascio con l’augurio di onorare al meglio il traguardo importante che l’aspetta. A dicembre Roberta compie 50 anni e i suoi festeggiamenti saranno in linea con il suo temperamento riservato e legato alle cose vere e semplici della vita. “Festeggerò i miei 50 anni con mio figlio, mio marito e il nostro gatto. In un posto dove sono andata per lavoro e dove voglio portare la mia famiglia. Una cosa intima, solo noi 4”.

 

 

 

Lascia un commento