“Osteria al Paese” – il tesoro gourmet dell’Agro nocerino

Nel salotto della città Nocerina, il ristorante di via Papa Giovanni XXIII, incanta i suoi ospiti tra piatti gourmet e il fascino intramontabile dell’Osteria.

Qui la Campania da cartolina è lontana sola una manciata di chilometri e Luca Ingenito, Patron dell’Osteria al Paese, ha finanziato un progetto indubbiamente ambizioso in una realtà ancora avvezza alle ricette tradizionali, spesso riproposte tout court, senza prestare peculiare cura alla presentazione ed alla scelta degli ingredienti.

Un progetto degno di nota, se di ambizioso c’è “solamente” il forte desiderio di trasmettere la cultura del buon mangiare e del buon bere. Ma soprattutto, un sogno in cui non si esita a credere quando negli occhi del proprietario si legge l’appassionata convinzione di far conoscere al grande pubblico ricette creative, nelle quali la qualità delle materie prime si fonde con la maestria ed il pathos dello chef Angelo Borghese.

Un percorso gustativo, in cui si legge un’impronta comunque mediterranea nella scelta delle materie prime, valorizzate dalla tecnica e dall’animo dello Chef, che firma ogni preparazione col desiderio di emozionare. Angelo Borghese persona schietta e sincera, ama le sfide in cucina e adora i piatti di pensiero, una filosofia di gusto che richiama la mitica cucina “GARIBALDINA” del grande Chef e Maestro Igles Corelli.

Un’offerta gourmet che, com’è facile intuire, asseconda quindi non solo i prodotti stagionali, ma che si rinnova anche settimanalmente con proposte volte a sperimentare tutte le possibili sfumature del gusto. Un’attività di ricerca continua a cui si accosta una cantina profonda e sfaccettata, forte di ben 200 etichette con un’ampia raccolta di tutti i più importanti vitigni italiani con alcune precise selezioni sul fronte champagne e bollicine.

Trenta i coperti in sala, gestiti dalla maestria di Lugi Sasso. In questo modo, l’Osteria cerca di rappresentare per i propri ospiti un preciso punto di riferimento, offrendo quel tipo di agio elegante che è possibile rintracciare solo nel salotto di casa propria. Ed infine, suggeriamo a chiunque abbia deciso di sperimentare la cucina entusiasmate di Borghese ed è incuriosito dalla mission di questo locale, già segnalato nella Guida Michelin. Il piatto da non mancare: Panzanella di mare, gamberi rossi, crostini al timo, estratto di pomodoro di Sorrento e confettura di cipollotto Nocerini. Un ben riuscito richiamo di sapori, gioco di consistenze e sapidità, una presentazione cromatica di tutto rispetto.

È questa “l’Osteria al Paese” che a qualche chilometro da Napoli e Salerno, attraverso la visione fresca e mai scontata dello chef Angelo Borghese ripaga di gusto il tragitto per arrivare.

Amazing kitchen!!!

 

Davide Milone

 

Lascia un commento