Barbie: la prima influencer al mondo oggi compie 60 anni e non ce n’è per nessuna

di Valentina Nasso

Non ci pensa minimamente ad andare in pensione Barbara Millicent Roberts, in arte Barbie nella sua eterea bellezza dall’alto dei suoi 60 anni.

Versione sport, cavallerizza, sposa, pop

e anche Drag queen.

Si contano 200 modelli anche con tratti somatici differenti tra i quali alcuni davvero sui generis, come Barbie George Washington, perchè la storica ragazza bionda può impersonare chiunque voglia oltre il tempo e lo spazio.

Di spazio si parla per la versione astronauta dedicata a Samantha Cristofetti.

Era il 9 marzo 1969 quando l’imprenditrice americana Ruth Handler, co-fondatrice della Mattel, presentava alla Toy Fair di New York la bambola che ben presto diventerà un’icona di stile e dichiarata la più venduta al mondo.

Al pari delle star in carne e ossa, è stata tacciata di essere troppo magra e di trasferire un’idea di bellezza stereotipata.

Non si è mai capito di cosa si occupasse davvero impegnatissima tra viaggi in camper, con la sua cabriolet, a pulire le sue mega ville.

Le sono stati attribuite 180 carriere per renderla più vicina alle donne reali e per spogliarla della sua triste posizione di donna – oggetto degli anni sessanta, passando poi per la bionda californiana frivola, fino all’idea chiara e definita in versione di Barbie emancipata la Barbie Day to Night, due outfit in uno: per il giorno, un professional tailleur, per la sera un look glamour presenziare ai cocktail party più esclusivi, il tutto sempre rigorosamente in rosa.

Lascia un commento