Napoli in rivista al MAV di Ercolano

Diego Macario fa rivivere in teatro la tradizione partenopea

Napoli è capitale di arte, musica e teatro e vanta, come poche città una grande tradizione. Lo sa bene anche Diego Macario che il 10 giugno e 11 giugno sarà in scena con il suo nuovo spettacolo Napoli In Rivista, di cui è autore, regista e interprete. A debuttare insieme a lui, nel teatro del Museo Archeologico Virtuale (MAV) di Ercolano (NA) sabato alle ore 21,00 e domenica alle ore 18,00, ci sono Marianna Liguori, Amedeo Ambrosino e con la straordinaria partecipazione di Oscar Di Maio. Le musiche sono di Sergio De Simone (chitarra e voce) e Antonio Apicella (pianoforte) e il corpo di ballo è costituito da Marcella Martusciello (che ha curato anche le coreografie), Lucia Cinquegrana, Valentina Cocozza e Jessica Stabile.

L’evento rientra nell’ambito della programmazione culturale dell’Assessorato ai Giovani e Politiche Giovanili Creatività e Innovazione del Comune di Napoli e l’Assessore Alessandra Clemente commenta: «Siamo felici di vedere la tradizione napoletana rivivere generazione dopo generazione, grazie all’arte e agli artisti come Diego e la sua compagnia».

Lo spettacolo, infatti, vuol essere una dedica alla macchietta, rendendo omaggio a grandi del teatro come Nino Taranto, Beniamino Maggio e molti altri. Non mancherà inoltre, un omaggio al grande Principe della risata, Antonio De Curtis, in arte Totò, per celebrare e ricordare l’artista a cinquant’anni dalla sua scomparsa.

«Il nostro spettacolo porta in scena un genere che non si vede più così spesso a teatro, ma che fa rivivere dei meccanismi classici tipici dell’avanspettacolo sempre apprezzati dal pubblico. – Ha dichiarato l’attore e regista Diego Macario – Attraverso scenette, momenti di balletto e comicità, “Napoli in Rivista” guarda al passato, ma con uno sguardo all’attualità, con contenuti inediti, che chi verrà a teatro vedrà per la prima volta. Lo scopo è far divertire lo spettatore, ma con la tradizione, senza volgarità, far vedere a teatro una Napoli bella, dal volto pulito che sul palcoscenico prende vita e riesce ad emozionare grandi e piccini, vecchie e nuove generazioni. È uno spettacolo per tutti».

Infine, nel foyer del teatro MAV saranno esposte alcune opere di arte contemporanea di Giancarlo Minniti, con opere rivolte al riciclaggio e al riutilizzo dei copertoni e delle camere d’aria, e della pittrice Nadia Basso, che presenterà un suo quadro raffigurate Totò.

 

Gabriella Galbiati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *