‘Mercerie’ Roma – l’eccellenza che non impegna

Ancora una volta, lo Chef Stellato Igles Corelli torna a farci rallegrare le papille gustative, ma questa volta in chiave ”Rock”(una haute cuisine in controtendenza) alla scoperta di nuove declinazione di gusto che hanno rivoluzionato la sua cucina circolare.

Piatti gourmet della storia gastronomica lasciano spazio a geometrie che richiamano le forme circolari, mini porzioni con ingredienti tutti italiani e di altissima qualità, con accostamenti innovativi dal gusto sorprendente.

Il format Mercerie, ideato da Igles e presentato agli Internazionali di tennis a Roma la scorsa primavera, consolida una vera e propria identità. Da una bottega di stoffe e bottoni a Largo Argentina, lì dove i palazzi e i vicoli sono  unici e si respira un’aria lieve di contrada di tempi ormai lontani, si erge dopo un sapiente recupero architettonico di uno storico locale del 1900, il nuovo Ristorante Mercerie High Street Food by Igles Corelli, la cui cucina diretta dal Maestro è stata affidata ad Alessandro Candiano.

Il ristornate dall’indiscussa eleganza che ben si intona con il fascino tipico delle botteghe dell’area Sacra, incontra il vintage e il futuristico così come proposto nel menu. La scelta dei piatti realizzati dal Corelli richiamano le forme di Bottoni, praline, lasagnette e palloncini. Le lasagnette croccanti in quattro versioni, amatriciana, ragù di fassone, cacio e pepe oppure melanzane e provola, sono un  classico della cucina di Igles che richiama i mitici tempi del Trigabolo di Argenta. I palloncini sono arancini circolari di riso cotti al vapore con estratto di rapa rossa e zenzero, con un centro morbido di maionese di gamberi e copertura di pane croccante. Le praline sono piccoli bocconi dei grandi piatti dello chef a seguire l’orto rock (sfere di verdure e polvere di rapa rossa), baccalà mantecato con gel al limone e copertura di pane croccante, vitello tonnato e polvere di lattuga, pollo al curry oppure ossobuco di manzo con cuore liquido e patate soffiate. I bottoni, in versione salato, ha un  ripieno di salmone, cetriolini, aneto e crema acida o pollo, avocado, zabaione agrodolce, insalatina e sale affumicato. I bottoni dolci sono bignè leggerissimi, farciti con le ricette della tradizione come quello al gusto strudel (pinoli, uva passa, mele, amaretto e caramello) o al tiramisù. E poi ci sono i gelati, bocconcini dolci ricoperti di cioccolato e farciti di pistacchio e riso soffiato, caramello e nocciole oppure banana vaniglia e lime.

Una esperienza visiva che racchiude tutta la sapiente cucina stellata di Igles. Un ristorante unico nel suo genere  in grado di soddisfare sia una clientela “Michelin” ma allo stesso tempo sorprendere con uno strepitoso take-away racchiuso in un elegante packgin da gustare a casa o per strada  durante una splendida passeggiata al centro storico di Roma.

Mercerie darà anche la possibilità di prenotare un catering d’eccellenza per grandi occasioni, un concept che mette d’accordo tutti regalando attimi di estasi culinaria.

Questo innovativo format gastronomico come ci spiega Corelli nasce dal «desidero di dare il mio contributo a una ristorazione che, senza rinunciare alla qualità, sia veloce che facilmente fruibile, e che possa essere apprezzata a Roma come in molti altri locali in giro per il mondo».

 

Davide Milone

Sfoglia la Gallery

Lascia un commento