Maschere viso di Gennaio – Le  novità fai da te per una pelle perfetta

La parola inverno ha un solo grande sinonimo per la nostra pelle: nemico. Siamo nel bel mezzo della stagione fredda, le temperature sono calate in modo considerevole e questo significa che la nostra pelle è di sicuro più secca e opaca. E allora, tra i buoni propositi del nuovo anno, perché non metterci anche la cura della pelle, da fare con costanza e non saltuariamente, per tutto il 2018?

Le novità in campo cosmetico sono tante, ma anche quelle nel mondo fai-da te non scarseggiano. Queste maschere, da preparare a casa, sono perfette perché sono multi-masking e cioè le si possono utilizzare su più fronti. Da quella detergente a quella idratante o esfoliante, avere una pelle purificata è il primo passo per raggiungere la luminosità e l’idratazione desiderate.

Ecco allora 3 maschere di cui non potete fare a meno in questo freddo Gennaio

Per esfoliare

MELOGRANO E MANGO – Questa maschera, da creare semplicemente con qualche fetta di mango e succo di melograno, risulta cremosa e vellutata e pulirà i pori ostruiti, lasciando la pelle fresca e liscia.

LIQUIRIZIA E ZUCCHERO – Lo zucchero, se “strofinato” delicatamente sul viso, rimuove le cellule morte della pelle in modo molto naturale, mentre l’olio di mandorle dolci e l’olio d’oliva ricostituiscono i livelli di idratazione della pelle. La novità? Polvere di liquirizia con effetto anti-age da mescolare all’olio… Provare per credere!

Il trucchetto prima della maschera!

Copri la testa con un asciugamano e metti il viso su una ciotola di acqua calda fumante: il vapore aprirà i pori e preparerà il viso all’esfoliazione. Se non avete tempo, basta versare dell’acqua calda su un piccolo asciugamano e coprirlo sul viso – questo riscalderà anche la pelle e aprirà i pori per l’applicazione della maschera.

Per idratare dopo l’esfoliazione

LATTE DI COCCO

Procurati un olio di cocco o, in alternativa, del burro di karitè. Così, puri e senza mescolarli a nulla se non a un po’ di acqua, avranno potere restitutivo e la pelle resterà morbida al tatto.

 

Mariagrazia Ceraso

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *