“ISCHIA SAFARI 2018”: UN’ISOLA VERSO CUI NAVIGARE

Si erano dati un obiettivo ambizioso, Nino Di Costanzo e Pasquale Palamaro, i due Chef ischitani ideatori e promotori di ISCHIA SAFARI: coinvolgere oltre 150 protagonisti nella quarta edizione di un evento che intende celebrare la grande cucina italiana di tradizione.
Bene: il traguardo e’stato ampiamente raggiunto: saranno oltre 200 gli interpreti della nostra tradizione che si riuniranno a Ischia il 16 e il 17 Settembre!
Un ampio parterre di personaggi che conferma l’anima “democratica” di Ischia Safari: sarà possibile trovare infatti il grande Chef stellato o il cuoco del buon ristorante locale, il pizzaiolo riconosciuto come il migliore al mondo, quello che ama definirsi “Pizzaricercatore” e quello definito a Milano il migliore interprete della pizza napoletana, e ancora il grande Pastrychef del ristorante blasonato e quello giovane, creativo e un po’ disruptive, per finire ai macellai che hanno una carne così buona che prenderesti l’auto per andare nei luoghi più remoti pur di averla.
Siamo tutti figli della stessa tradizione, perché dietro ogni Chef c’è sempre una nonna o una mamma che ritorna, ricordi che riaffiorano e che a Ischia si potranno ritrovare in tante golose proposte, con un tuffo nell’ampio patrimonio enogastronomico alla base della nostra cultura identitaria.
A Ischia Safari la bontà sarà protagonista, non solo per il tanto ottimo cibo che sara prodotto, ma soprattutto per la nobile causa alla base del progetto e che è stata il motore di questa grande kermesse, e cioè la voglia di sostenere i giovani, i futuri cuochi di domani, gli studenti meritevoli degli Istituti alberghieri italiani.
Dopo Ischia e Spoleto, quest’anno il ricavato andrà ad una Scuola Alberghiera siciliana, perché è la Sicilia il territorio al centro delle diverse interpretazioni d’autore.
Domenica 16 Settembre, a bordo mare nell’incantevole baia di Indaco dell’Hotel Regina isabella, si terrà alle ore 20,30 il Charity Gala Dinner,l’appuntamento più glam della manifestazione che vedrà ai fornelli grandi rappresentanti della cucina d’autore. In un imperdibile percorso di tentazioni, in quattro flight che dureranno mezz’ora ciascuno, si offriranno in tutta la loro generosità calibri della portata di Andrea Migliaccio e Salvatore Elefante de L’Olivo di Capri, i F.lli Cerea del Da Vittorio di Brusaporto, Gaetano Trovato di Arnolfo a Colle Val d’Elsa, Gennaro Esposito e Carmine Di Donna della Torre del Saracino di Vico Equense, Giancarlo Morelli del Pomiroeu di Seregno, Giuseppe Biuso de Il Cappero di Vulcano, Giuseppe Costa de Il Bavaglino di Terrasini, Nino Di Costanzo del DanìMaison di Ischia, Paolo Barrale del Marennà di Sorbo Serpico, Pasquale Palamaro di Indaco a Lacco Ameno, Pino Cuttaia della Madia di Licata, Remo Capitaneo di Enrico Bartolini Milano. 
Lunedì 17 Settembre, alle ore 19,30, sarà festa grande al Parco Termale Negombo, splendida location che si articola in suggestivi anfratti immersi un una natura rigogliosa, quattordici piscine termali e una grande arena centrale in cui batte il cuore di Ischia Safari.
Troppo numerosi i protagonisti per essere citati uno ad uno: ad oggi sono 96 gli Chef previsti in rappresentanza di Campania, Trentino, Lombardia, Veneto, Toscana e Lazio, e poi ancora 30 pasticcieri giovani, giovanissimi e meno giovani, tutti allo stesso modo grandi nella loro arte, 20 pizzaioli fra i quali Napoli fa certamente la parte del leone, accompagnata anche da Roma, Bologna, Verona e Milano.
Con il cibo la grande opportunità di poter degustare vini provenienti dai territori più vocati a livello nazionale, a partire dai bravi produttori locali che ricordano come Ischia abbia una storia e un’anima contadina, dimorando il vino nell’isola già da alcuni secoli Avanti Cristo: le Cantine Mazzella, Casa D’Ambra, PietratorciaTommasoneCratecaCenatiempo e La Pergola. Con loro anche grandi cantine piemontesi, venete, toscane, pugliesi e, naturalmente, siciliane.
L’elenco di tutti i protagonisti e’ a questo link 
Davide Milone

Lascia un commento