IL TOCCO DI LUCE

SLIDE AZIENDA ITALIANA DI DESIGN

di Valentina Nasso

Un’idea illuminata. Quella della Slide srl, azienda italiana di design che crea e produce mobili luminosi. Marco Colonna Romano è entrato nell’azienda di famiglia seguendo le orme del padre. Ma portando innovazione e diversificazione.

Da bambino sognava di diventare un venditore di spezie per girare il mondo, vedere i prodotti artigianali e promuoverli, invece entra in Slide nel 2006 come Direttore Commerciale, coniungando le sue passioni al design.

Marco ha mille interessi: adora viaggiare, fare sport e leggere, dedica molto tempo agli amici e alla famiglia, lavora con il padre fondatore della Slide s.r.l., azienda italiana di design che crea e produce mobili luminosi.

L’idea di produrre mobili di polietilene è di mio padre! – Dice orgoglioso Marco – Ha avuto l’intuizione di creare i primi banconi bar luminosi, poi ho preso le redini dell’azienda e Slide nel 2006 è stata la prima azienda del settore ad avere un sito e-commerce corporate”.

Adesso cosa sogna?

Lo showroom è stato un sogno che si è appena realizzato: uno spazio di 300 mq elegante nel cuore di Milano, dove tutti i prodotti Slide trovano posto. Dopo aver lavorato sull’immagine aziendale, stiamo diversificando materiali e prodotti per entrare sempre più nel mondo contract, cercando di affermarci anche in questo settore e non più solo negli eventi.

Prima di Slide s.r.l chi era Marco Colonna Romano?

Sono nato a Milano e fin da piccolo ho studiato nelle scuole francesi, mi sono trasferito a Nizza per proseguire gli studi, mi sono laureato in Economia Aziendale all’Università Bocconi di Milano e ho fatto esperienza in aziende multinazionali. Ho arricchito il mio bagaglio culturale con nuove competenze che ho portato con me nell’azienda di famiglia, rendendo Slide innovativa e al passo con i tempi.

Secondo la sua esperienza di vita quali sono le capacità che dovrebbero avere i più giovani per raggiungere il successo?

Secondo me un buon mix è necessario, oltre al talento sicuramente la passione, curiosità, ambizione, perseveranza e resilienza, fondamentali perché il talento va coltivato e le altre competenze inseguite, cercate con perseveranza per una riuscita professionale. La passione è il motore del lavoro, amare ciò che si fa è indispensabile perché l’impegno sarà maggiore e ogni sacrificio sarà sopportato per un progetto più grande, bisogna essere curiosi, sempre alla ricerca di cose nuove, sperimentare nuove strade, nuove soluzioni. L’ambizione serve per migliorarsi, per affrontare sfide lavorative più ardue e per misurarsi con sè stessi e con gli altri. Il modo in cui si affrontano e si superano le difficoltà professionali dice molto di un uomo, per superare i momenti negativi e non gettare la spugna, ci vuole perseveranza e impegno per realizzare i propri sogni. La capacità di rialzarsi dopo una sconfitta, di non abbattersi e trarre da essa dei preziosi insegnamenti di vita.

A quale personaggio sente di assomigliare?

Ripescando dalla cultura greca, mi viene in mente Epicuro, per la sua filosofia che permette di analizzarsi interiormente. Tra i personaggi contemporanei, invece, mi ispiro a Bernard Arnault per la sua capacità di valorizzare i brand e di esprimerne tutto il loro potenziale. Tra gli italiani Marco Boglione di Basic Net, che ha saputo rilanciare il brand perfettamente.

Un figlio che segue le orme del padre, che continua un suo sogno in un periodo in cui i giovani lasciano l’Italia a volte perché costretti dalla recessione economica a volte perchè le nuove generazioni valutano l’ipotesi di affacciarsi ad altri paesi con economie più sviluppate e con meno vincoli burocratici. Marco, in controtendenza ha portato all’interno della sua azienda competenze acquisite e passioni per trasformare il suo business in chiave moderna con un taglio più giovane frutto del passaggio generazionale.

Lascia un commento