Giornata Mondiale della lotta contadina, il 17 Aprile in memoria di una protesta e di un massacro.

17 Aprile 1996, il Movimento brasiliano “Sem Terra”, scende in strada, alza la voce, chiede al governo, di mantenere la promessa fatta, fornire mezzi di trasporto e generi alimentari per andare nella capitale a negoziare la sistemazione di duemila famiglie di senza terra nella fazenda Macaxeira. La polizia, quel giorno d’aprile risponde, a modo suo, senza comprendere, senza realizzare il senso di quella protesta. Alla fine i morti saranno 19, i feriti 69.

Per quei lavoratori, per quella protesta, per commemorare le vittime, di un’orribile, insensato massacro, fu istituita la “Giornata Mondiale della lotta contadina”.

Numerose negli anni, le proteste, per invogliare, in alcuni casi costringere, i governi, specialmente nel sud del continente americano, ad offrire terra ai contadini, la cui unica, si potrebbe dire ragione di vita, resta spesso confinata in piccolissimi appezzamenti di terra, che nella maggioranza dei casi, nemmeno basta a dare dignità ad una piccola famiglia.

Per questo le richieste, per questo le campagne di sensibilizzazione affinché la politica tenda la mano a questa categoria, e le restituisca quella dignità, troppo spesso calpestata.

«Il lavoro nei campi è duro – racconta Antonio, piccolo proprietario terriero della zona vesuviana – spesso porta via intere giornate, ed alla fine, se si considerano i guadagni di una stagione, il più delle volte sembra quasi non ne valga più la pena. Comprendo certe battaglie – continua – ed è giusto che le istituzioni, nei paesi in cui la terra può ancora rappresentare ricchezza, tendano la mano ai contadini, e collaborino con loro, perché no, per raggiungere obbiettivi comuni. Quel che ci resta – conclude Antonio – è poter dire a fine giornata di essere soddisfatti del lavoro fatto, e questo, è un piacere che a nessuno può essere negato”.

Paolo Marsico

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *