Diario di Cannes giorno 9: Robert Pattinson da Palma d’Oro e David Lynch presenta il nuovo “Twin Peaks”

Nella vita è importante lasciarsi stupire. Può succedere che persino Robert – vampiro – Pattinson non solo reciti, ma ci riesca in maniera egregia. Capita, ancora, di assistere alla sua performance della vita, tanto da pensare che, per questa, potrebbe vincere la Palma d’Oro come migliore attore. Non ci credete? Due parole: “Good time”, il titolo del film dei fratelli Josh ed Benny Safdie, in concorso al Festival di Cannes 2017 in cui l’ex ‘sbrilluccicante’ biondino interpreta un disperato outsider nei sobborghi di New York.  Dopo una vita di abusi sul filo dell’illegalità, i fratelli Connie (Pattinson) e Nick (Ben Safdie) Nikas rapinano una banca. Il più giovane, Nick, mentalmente disabile, viene arrestato. In una notte di follia, Connie cerca di liberarlo, servendosi di ogni mezzo, lecito o illecito. Un ritmo serratissimo, colori acidi e un linguaggio molto colorito – sarebbe interessante contare il numero di volte in cui gli interpreti pronunciano la parola ‘fuck’ – descrivono una città oscura e perduta. Il nuovo avanza con i fratelli Safdie, portatori a Cannes di un cinema diverso che non dimentica quello autoriale, caro al Festival. Nel piattume cinematografico di questa settantesima edizione, il film meriterebbe un riconoscimento: sarà il premio al protagonista?

Voto: # # # # #

Tempo anche di red carpet: il nono è stato il “Twin Peaks’ Day” con i primi due episodi della terza stagione presentati dal regista David Lynch e dal protagonista, Kyle MacLachlan. Non è l’unico caso in cui una serie sbarca in questa edizione di Cannes: qualche giorno fa Jane Campion e Nicole Kidman hanno accompagnato l’anteprima della second season di “Top of The lake: China Girl”. Il nuovo “Twin Peaks” merita però un momento a parte per le polemiche che l’hanno accompagnato: le puntate sono state rilasciate, per sbaglio, dal sito di Sky Italia qualche giorno fa, anticipando l’anteprima.

E, a proposito di prime, ieri abbiamo assistito a quella riservata alla stampa del nuovo film di François Ozon, “L’Amant Double”. Per ora possiamo dirvi che merita la Palma d’oro, domani vi spiegheremo perché.

Curiosità. Si è parlato di red carpet bollente a Cannes 2017. Due esempi: il nude look di Sara Sempaio e la sexy Irina Shayk, tornata immediatamente in forma dopo una gravidanza. Attendiamo ancora sorprese e fuochi d’artificio…

Emma Di Lorenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *