Diario di Cannes giorno 7: Let’s party hard!

Attività collaterali, ma necessarie per ‘ambientarsi’ al Festival di Cannes sono i party. Grandi o piccoli che siano, sulla spiaggia o sulla terrazza di un grande albergo, la notte sulla Croisette brilla di luce propria. Nel 2017, in modo inusitatamente ironico per i francesi, il Festival forniva delle divertenti spillette con la scritta “Pourquoi je n’ai pas reçu l’invitation?”, in italiano “Perché non ho ricevuto l’invito?”.

Da qui nasce un pensiero, che di ‘tipi da feste al festival’ ce ne siano vari. Andiamo ad immaginare quali possano essere…

– L’invitato: giornalista o vip che sia, è un animale notturno (se accreditato come stampa, dalle 15 – 16 in poi). Sempre in tiro, abito lungo per le donne, papillon obbligatorio per gli uomini, conosce sempre il party giusto e ne è presenza fissa. Come ci riesca, è un mistero ancora insoluto.

– L’imbucato dell’ultimo momento: mediamente interessato/a ai film del Festival, è fortunato/a e riesce a procurarsi l’invitation, magari proprio dall’ultima proiezione che ha seguito. “Chi disse: “Preferisco avere fortuna che talento” percepì l’essenza della vita” (cit. “Match Point” – Woody Allen).

– Colui che resta fuori: questo soggetto trascorre ore a cercare di convincere i buttafuori a farlo entrare alla festa del momento, millantando ogni tipo di conoscenza (“sono il cugino del fratello del cognato del Presidente francese”). Intorno alle 3 di notte, dopo aver collezionato una serie infinita di insuccessi, torna a casa, consolandosi con una crêpe bruciacchiata ad un chioschetto sul lungomare. Se lo trova ancora aperto…

– Il disinteressato: completamente immune al lato glamour, è al Festival solo per guardare film. Sveglia alle 6, barba e caffè ed è già al Palais, un’ora prima della proiezione del mattino (che inizia alle 8.30). Mangia poco e in orari strani, vive in fila e guarda solo film. Lui sì che ha capito come si vivono i festival del cinema!

– il cacciatore di vip: allarme categoria particolare! Si apposta fuori dagli alberghi e locali, attende per ore in piedi, solo per ottenere un selfie o un autografo. Contento lui…

Tornando seri, vi lasciamo con una gallery fotografica (credito: press office) dal Secret Party organizzato da Chopard. In foto: Caroline Scheufele (responsabile collezione donna Chopard), Lupita Nyong’oMarion Cotillard Julianne Moore (attrici), Sui_He e Sara Sampaio (modelle) e Catrinel Marlon (modella e attrice, testimonial Chopard).

 

Emma Di Lorenzo

Lascia un commento